Cartolarizzazioni

Operazioni di cessione 2021

Eudaimonia SPV S.r.l. – (dicembre 2021)

In data 29 dicembre 2021, Banca Agricola Popolare di Ragusa S.c.p.A., Banca Popolare di Fondi S.c.p.A., Banca Valsabbina S.c.p.A., Banca Popolare di Puglia e Basilicata S.c.p.A., Banca Popolare Pugliese S.c.p.A., Blu Banca S.p.A., Banca Popolare Sant’Angelo S.c.p.A., Banca di Credito Popolare S.c.p.A. e Banca Popolare di Lajatico S.c.p.A., in qualità di cedenti da un lato, e Eudaimonia SPV S.r.l. in qualità di cessionario dall'altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione, con efficacia giuridica al 31 dicembre 2021, ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del D.Lgs. 1 settembre 1993 n. 385, avente ad oggetto taluni crediti (per capitale, interessi, anche di mora, maturati e maturandi, commissioni, penali, ulteriori danni, indennizzi, spese e quant’altro) a far tempo (i) dal 30 aprile 2021, per quanto concerne i crediti originati da Banca Agricola Popolare di Ragusa S.c.p.A., (ii) dal 30 giugno 2021, per quanto concerne i crediti originati da Banca Popolare di Fondi S.c.p.A., Banca Popolare Pugliese S.c.p.A. e Banca di Credito Popolare S.c.p.A., (iii) dal 31 agosto 2021, per quanto concerne i crediti originati da Banca Valsabbina S.c.p.A., Banca Popolare di Lajatico S.c.p.A. e Banca Popolare Sant’Angelo S.c.p.A., (iv) dal 30 settembre 2021, per quanto concerne i crediti originati da Banca Popolare di Puglia e Basilicata S.c.p.A. e (v) dal 15 ottobre 2021, per quanto concerne i crediti originati da Blu Banca S.p.A., qualificati come “inadempienze probabili” (unlikely to pay) ai sensi della Circolare della Banca d'Italia n. 272/2008 (Matrice dei Conti), vantati dalle cedenti e derivanti da contratti di finanziamento in varia forma tecnica prevalentemente unsecured stipulati dalle cedenti con imprese del segmento PMI/corporate, come risultanti da apposita lista (inclusa in seguito) in cui è indicato, con riferimento a ciascun debitore ceduto, il codice NDG del debitore e il numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 5 del 15 gennaio 2022, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere i dati indicativi dei crediti ceduti e a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta al seguente indirizzo PEC:eudaimoniaspv.ri@actaliscertymail.it

CPI Italy 130 SPV S.r.l. (dicembre 2021)

In data 3 dicembre 2021, CPI Italy 130 SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha sottoscritto un contratto di cessione di crediti pecuniari, con Intesa Sanpaolo S.p.A. (il “Cedente”) relativamente ad un portafoglio di crediti pecuniari, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1, 4 e 7,1 della Legge 130 e dell’art. 58 del Testo Unico Bancario, derivanti da tutti i crediti per capitale e interessi (anche di mora) e accessori, vantati da Intesa Sanpaolo S.p.A. nei confronti di HB – Fondo comune di investimento immobiliare speculativo di tipo chiuso, originariamente costituito e gestito da Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR (successivamente fusa per incorporazione in Investire Immobiliare SGR S.p.A., che il 1 giugno 2015 ha cambiato il suo nome in InvestiRE SGR S.p.A.) e derivanti da un contratto di finanziamento originariamente sottoscritto il 23 luglio 2010 tra il Debitore quale mutuatario e un pool di banche, agli atti di Pietro Mazza Notaio in Roma (repertorio n. 111.562/40.904), come successivamente modificato e integrato.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla  Gazzetta Ufficiale n. 150 del 18 dicembre 2021 , il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sul presente indirizzo web http://prelios.com/it/cartolarizzazioni.it sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail certificata: cpiitaly130spv.ri@actaliscertymail.it

MIAMI SPV S.r.l. - (novembre 2021)

Nel mese di novembre 2021 MIAMI SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha sottoscritto sei distinti contratti di cessione con Brisca Securitisation S.r.l., in qualità di cedente, ai sensi dei quali Miami SPV S.r.l. ha acquistato pro soluto e in blocco da Brisca Securitisation S.r.l. determinati portafogli crediti pecuniari, e in particolare:

(i)      in data 23 novembre 2021, ai sensi di un primo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 ottobre 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:64

(a)     derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)     sono ancora dovuti alla data del 23 novembre 2021;

(c)     derivano da crediti garantiti da beni in relazione ai quali è in corso di svolgimento una procedura d’asta ovvero sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile;

(d)     ove derivino da crediti garantiti da beni che sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva:

(i)    nel caso in cui non siano assistiti da alcuna garanzia personale o reale, fanno parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto (c) che precede, e dunque sono vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto del credito di cui al punto (c) che precede;

(ii)   i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(iii)  i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente; e

(iv)  i prezzi di cui ai punti (ii) ed (iii) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto.

           

(ii)      in data 23 novembre 2021, ai sensi di un secondo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 ottobre 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)     derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)     sono ancora dovuti alla data del 23 novembre 2021;

(c)     derivano da crediti:

(x)   rivenienti da transazioni stragiudiziali; oppure

(y)   garantiti da beni che sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile, e in relazione ai quali:

(i)    i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(ii)   i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. della del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente; e

(iii)  i prezzi di cui ai punti (i) e (ii) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto ovvero, ove già distribuiti, non siano stati sufficienti a rimborsare integralmente la pretesa creditoria del Cedente.

(iii)        in data 26 novembre, ai sensi di un primo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 ottobre 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)       derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)       sono ancora dovuti alla data del 26 novembre 2021;

(c)       derivano da crediti:

(x) rivenienti da transazioni stragiudiziali; oppure

(y) che non sono assicurati da alcuna garanzia e in relazione ai quali è in corso una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile; oppure

(z) garantiti da beni in relazione ai quali è in corso di svolgimento una procedura d’asta ovvero sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile, in relazione ai quali:

(i)     i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(ii)        i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente; e

(iii)       i prezzi di cui ai punti (i) ed (ii) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto ovvero, ove già distribuiti, non siano stati sufficienti a rimborsare integralmente la pretesa creditoria del Cedente;

(iv)      nel caso in cui non siano assistiti da alcuna garanzia personale o reale, fanno parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto (z) che precede, e dunque sono vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto del credito di cui al punto (z) che precede.

(iv)       in data 26 novembre 2021, ai sensi di un secondo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 ottobre 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)       derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)       sono ancora dovuti alla data del 26 novembre 2021;

(c)       derivano da crediti:

(x) rivenienti da transazioni stragiudiziali; oppure

(y)   garantiti da beni in relazione ai quali è in corso di svolgimento una procedura d’asta ovvero sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile, in relazione ai quali:

(i)         i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(ii)        i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente; e

(iii)       i prezzi di cui ai punti (i) e (ii) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto;

(iv)       nel caso in cui non siano assistiti da alcuna garanzia personale o reale, fanno parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto (y) che precede, e dunque sono vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto del credito di cui al punto (y) che precede.

(v)        in data 26 novembre 2021, ai sensi di un terzo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 ottobre 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)       derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)       sono ancora dovuti alla data del 26 novembre 2021;

(c)       derivano da crediti:

(x)   rivenienti da transazioni stragiudiziali; oppure

(y)   garantiti da beni in relazione ai quali è in corso di svolgimento una procedura d’asta ovvero sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile, in relazione ai quali:

(i)    i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(ii)   i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente; e

(iii)  i prezzi di cui ai punti (i) e (ii) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto;

(iv)  nel caso in cui non siano assistiti da alcuna garanzia personale o reale, fanno parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto (y) che precede, e dunque sono vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto del credito di cui al punto (y) che precede.

(vi)       in data 26 novembre 2021, ai sensi di un quarto contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 ottobre 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)       derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)       sono ancora dovuti alla data del 26 novembre 2021;

(c)       derivano da crediti:

(x)     rivenienti da transazioni stragiudiziali; oppure

(y)     garantiti da beni in relazione ai quali è in corso di svolgimento una procedura d’asta ovvero sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile, in relazione ai quali:

(i)         i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(ii)        i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza) e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente; e

(iii)       i prezzi di cui ai punti (i) e (ii) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto;

(iv)       nel caso in cui non siano assistiti da alcuna garanzia personale o reale, fanno parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto (y) che precede, e dunque sono vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto del credito di cui al punto (y) che precede.

 Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 144 del 4 dicembre 2021, Miami SPV S.r.l. ha dato notizia delle predette cessioni.

I seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti: codice NDG del debitore, numero Rapporto e numero Rapporto originario del credito ceduto.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte del cessionario, dell'avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: miamispv.ri@actaliscertymail.it

Kerdos SPV S.r.l. - Receivables and Financial Instruments Transfer Agreement (RFITA)

In data 9 novembre 2021, Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente da un lato, e Kerdos SPV S.r.l. in qualità di cessionario dall'altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione di crediti, con efficacia giuridica alle 00.01 del 15 novembre 2021, ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, avente ad oggetto tutti i crediti (per capitale, interessi, anche di mora, accessori, spese, ulteriori danni, indennizzi e quant’altro) del Cedente derivanti da contratti di finanziamento (ivi inclusi contratti inerenti a finanziamenti a lungo termine, finanziamenti a breve termine, esposizioni rotative revocate, garanzie personali escusse e altri finanziamenti garantiti e non garantiti, eventuali accordi di ristrutturazione e accordi di sospensione, ma esclusi, a scanso di equivoci, leasing e finanziamenti rotativi ancora non revocati) concessi a persone fisiche e persone giuridiche e sorti nel periodo compreso tra il 1° ottobre 1955 e il 31 agosto 2021, qualificati come attività finanziarie deteriorate ai sensi della Circolare della Banca d'Italia n. 272/2008 (Matrice dei Conti), come risultanti da apposita lista (inclusa in seguito) in cui è indicato, con riferimento a ciascun debitore ceduto, il codice NDG del debitore e il numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 135 del 13 novembre 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto, unitamente ad ulteriori dati indicativi dei crediti ceduti.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere i dati indicativi dei crediti ceduti e a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: kerdos_comunicazioniclientela@prelios.com.

Kerdos SPV S.r.l. - Cessione Crediti Leasing

In data 9 novembre 2021, Intesa Sanpaolo S.p.A. e UBI Leasing S.p.A., in qualità di cedenti da un lato, e Kerdos SPV S.r.l. in qualità di cessionario dall'altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione, con efficacia giuridica alle 00.01 del 15 novembre 2021, ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario, avente ad oggetto taluni crediti (per capitale, interessi, anche di mora, maturati e maturandi a far tempo dalle ore 23:59 del 30 aprile 2021, accessori, spese, ulteriori danni, indennizzi e quant’altro) qualificati come "inadempienze probabili" o “non performing” ai sensi della Circolare della Banca d'Italia n. 272/2008 (Matrice dei Conti), vantati dalle cedenti e derivanti da contratti di finanziamento e da contratti di leasing concessi a persone fisiche e persone giuridiche e sorti nel periodo compreso tra il 1° ottobre 1955 e il 31 agosto 2021, come risultanti da apposita lista (inclusa in seguito) in cui è indicato, con riferimento a ciascun debitore ceduto, il codice NDG del debitore e il numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 135 del 13 novembre 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto, unitamente ad ulteriori dati indicativi dei crediti ceduti.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere i dati indicativi dei crediti ceduti e a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: kerdos_comunicazioniclientela@prelios.com.

Kerdos LeaseCo S.r.l. - Cessione Rapporti giuridici e Beni (Leasing)

In data 15 novembre 2021, con atto a rogito del Notaio Angelo Busani di Milano, Repertorio n. 52.296 Raccolta n. 24.235, incaricato, Kerdos LeaseCo S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato da Intesa Sanpaolo S.p.A. e UBI Leasing S.p.A., in qualità di cedenti dall’altro, ai sensi dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario, con efficacia economica dalle ore 23.59 del giorno 30 aprile 2021 (la “Data di Valutazione”), ed efficacia giuridica dal 15 novembre 2021, salvo per quanto riguarda il Rapporto Vincolato (come di seguito individuato):

  • un complesso di Rapporti Giuridici, consistenti in contratti, beni (mobili, mobili registrati e immobili) e Passività (ad eccezione delle Passività Escluse) relativi a contratti di locazione finanziaria (i “Contratti”), alcuni dei quali oggetto di scioglimento o di risoluzione alla relativa data di trasferimento, e i cui utilizzatori, alla data di valutazione, sono stati classificati dalla cedente come “inadempienza probabile” o “in sofferenza” ai sensi della Circolare della Banca d'Italia n. 272/2008 (Matrice dei Conti), come successivamente modificata e integrata;
  • i diritti e gli obblighi nascenti da un contratto di gestione stipulato tra ciascuna cedente e Kerdos LeaseCo S.r.l. in data 9 novembre 2021, in relazione ai suddetti rapporti giuridici, come risultanti da apposita lista (inclusa in seguito) in cui è indicato, con riferimento a ciascun rapporto ceduto, il codice NDG del debitore e il numero rapporto da cui hanno avuto origine il contratto e relativo bene ceduto.

Ferma restando l’applicazione dell’art. 58, TUB, il Rapporto Vincolato, che include il contratto e relativa posizione contrattuale avente a oggetto, come bene sottostante, il Bene Immobile Vincolato e, così, la proprietà del Bene Immobile Vincolato medesimo, sono stati trasferiti subordinatamente all’avveramento della Condizione Sospensiva.

Ai suddetti fini si intende:

  • per “Bene Immobile Vincolato”: il bene immobile, relativo al rapporto identificato dal codice e relativo contratto n. 2419767 del 24 novembre 2006, sito in Comune di Civitavecchia (RM), viale G. Garibaldi n. 34 e soggetto a vincolo ai sensi degli artt. 10 e ss., d. lgs. 42/2004.
  • per “Condizione Sospensiva” la condizione sospensiva, ai sensi dell’art. 61, comma 4, d. lgs. 42/2004, del mancato esercizio, nei termini di legge, del diritto di prelazione legale di cui agli artt. 59 e ss., d. lgs. 42/2004 sul Bene Immobile Vincolato.
  • per “Rapporti Giuridici” : i Contratti, i diritti e le obbligazioni della relativa cedente nascenti per contratto o per legge dai Contratti, e da eventuali accordi modificativi e integrativi degli stessi o dalla risoluzione degli stessi, diversi dalle Passività, le Passività, il diritto di proprietà dei relativi beni leasing e il diritto alla riconsegna degli stessi (se esistenti e qualora non già ottenuta), il diritto all'equo compenso di cui all'art. 1526, comma 1, cod. civ. (se applicabile), il diritto a ricevere qualsiasi indennizzo contrattuale o risarcimento danno o penale dovuto a qualsiasi inadempimento dei relativi debitori o alla risoluzione del relativo Contratto, i diritti e gli obblighi derivanti dalle polizze assicurative relative ai beni leasing, i diritti e gli obblighi derivanti dalle convenzioni urbanistiche relative ai beni leasing, il tutto ad eccezione delle Passività Escluse.
  • per “Passività”: indica tutte le obbligazioni, i rischi, i debiti, i diritti di indennizzo, le indennità, le restituzioni e le responsabilità della relativa cedente (in ogni caso, sia che sorgano prima, alla o dopo la Data di Valutazione), derivanti da e/o discendenti dai Contratti, o dalla risoluzione degli stessi, inclusa (i) qualsiasi responsabilità in caso di mancata o ritardata vendita o cattiva gestione dei Beni Leasing o derivante dall’onere di recupero dei beni leasing (ii) ogni responsabilità derivante dall’obbligo di rimborsare ai debitori, ai sensi dell’art. 1526 cod. civ., le rate già pagate dai debitori ai sensi del relativo Contratto; (iii) qualsiasi obbligazione di pagamento a favore del relativo Debitore che sia sorta alla Data di Valutazione o successivamente alla Data di Valutazione come conseguenza della vendita dei beni leasing e del pagamento, da parte del Debitore, di tutte le rate dovute ai sensi del relativo Contratto e dell’importo dovuto a titolo di prezzo di riscatto, ai sensi delle previsioni di cui alla legge 124/2017, di una parte del relativo prezzo di acquisto, e (iv) qualsiasi altra responsabilità contrattuale o ai sensi di legge accessoria o connessa ai Contratti, ad eccezione delle Passività Escluse.
  • per “Passività Escluse”:

    (a) qualsiasi responsabilità relativa a (i) procedimenti penali o indagini (incluse eventuali misure cautelari nei confronti di ciascuna cedente) e (ii) obbligazioni di natura fiscale relative ai Rapporti Giuridici (ivi inclusi i relativi beni);

    (b) qualsiasi responsabilità relativa ad usura o anatocismo eccedente l’ammontare del relativo credito leasing, restando inteso che qualunque responsabilità fino all’importo del relativo credito leasing non costituisce una Passività Esclusa;

    (c) qualsiasi responsabilità diversa da quelle di cui alle precedenti lettere (a) e (b) e relativa a qualsiasi causa passiva di natura extracontrattuale della relativa cedente o altrimenti imputabile alla relativa cedente per frode, colpa, dolo o violazione di norme imperative.

  • per “Rapporto Vincolato” il Rapporto Giuridico relativo al Bene Immobile Vincolato, ivi incluso il Bene Immobile Vincolato.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 135 del 13 novembre 2021 – così come rettificato e integrato con avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 137 del 18 novembre 2021 – il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei rapporti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui hanno avuto origine il contratto e relativo bene ceduto.

I dati indicativi dei rapporti giuridici oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina fino all'estinzione o alienazione dei rapporti.

I debitori ceduti interessati a ricevere i dati indicativi dei crediti ceduti e a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell'avvenuta cessione dei propri rapporti, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: kerdos_comunicazioniclientela@prelios.com.

Kerdos SPV S.r.l. - Finanziamento ad esigibilità limitata

Kerdos SPV S.r.l. ha concesso ad Intesa Sanpaolo S.p.A. un finanziamento ad esigibilità limitata (limited recourse), ai sensi di un contratto di finanziamento ex articolo. 7, comma 1, lett. a) della Legge 130, concluso in data 9 novembre 2021 e con efficacia giuridica il 15 novembre 2021.

Tale finanziamento è riferibile a crediti derivanti da contratti di conto corrente bancario e/o contratti di apertura di credito bancario regolata in conto corrente e/o di anticipo effetti su conto corrente, per i quali, alla data di valutazione, sia ancora in essere, perché non revocata e/o scaduta, la facoltà del soggetto finanziato di utilizzare in più volte il credito concesso e con successivi versamenti ripristinare la propria disponibilità al fine di eventuali utilizzi futuri (c.d. meccanismo di utilizzo revolving), siano essi riconducibili a una o più delle diverse “forme tecniche” nelle quali Intesa Sanpaolo S.p.A. cataloga siffatte operazioni creditizie, concesse ovvero acquisite da Intesa Sanpaolo S.p.A. nel corso della propria attività di impresa e sorti nel periodo compreso tra il 1° ottobre 1955 e il 31 agosto 2021 qualificati come attività finanziarie deteriorate ai sensi della Circolare della Banca d'Italia n. 272/2008 (Matrice dei Conti) come risultanti da apposita lista in cui è indicato, con riferimento a ciascun debitore ceduto, il codice identificativo del rapporto da cui ha avuto origine uno o più dei crediti vantati dai cedenti nei confronti del relativo debitore ceduto.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 135 del 13 novembre 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta operazione di cessione in garanzia.

Kerdos SPV S.r.l. - Financial Intermediary Receivables Transfer Agreement (FIRTA)

In data 9 novembre 2021, Prelios Credit Servicing S.p.A., in qualità di cedente da un lato, e Kerdos SPV S.r.l. in qualità di cessionario dall'altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario.

Ai sensi del contratto di cessione, il cessionario ha acquistato dal cedente tutti i crediti futuri (per capitale, interessi e altri accessori), con efficacia economica dalla data di esistenza del credito, che deriveranno dalle ulteriori erogazioni effettuate dal cedente in forza dei contratti di finanziamento trasferiti da Intesa Sanpaolo S.p.A. al cedente con un contratto di cessione di rapporti giuridici sottoscritto in data 9 novembre 2021 ai sensi dell’articolo 58 del d.lgs. 1 settembre 1993, n. 385 (Testo Unico Bancario), di cui all’avviso pubblicato in data odierna nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e iscritto nel registro delle imprese dove ha sede la Società

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 135 del 13 novembre 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere i dati indicativi dei crediti ceduti e a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: kerdos_comunicazioniclientela@prelios.com.

CPI Italy 130 SPV S.r.l. (ottobre 2021)

In data 7 ottobre 2021, CPI Italy 130 SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha sottoscritto un contratto di cessione di crediti pecuniari, con Intesa Sanpaolo S.p.A. (il “Cedente”) relativamente ad un portafoglio di crediti pecuniari, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1, 4 e 7,1 della Legge 130 e dell’art. 58 del Testo Unico Bancario, derivanti da tutti i crediti per capitale e interessi (anche di mora) e accessori, vantati dal Cedente nei confronti Galotti S.p.A. e derivanti  da finanziamenti ipotecari e chirografari e aperture di credito concessi dal Cedente a Galotti S.p.A..

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II n. 126 del 23 ottobre 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sul presente indirizzo web http://prelios.com/it/cartolarizzazioni sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail certificata: cpiitaly130spv.ri@actaliscertymail.it

MIAMI SPV S.r.l. – (settembre 2021)

In forza di un contratto di cessione di crediti concluso in data 17 settembre 2021, Miami SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha acquistato pro soluto e in blocco da Aqui SPV S.r.l., in qualità di cedente, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili ad Aqui SPV S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 30 giugno 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)       derivano dai crediti ceduti da BPER Banca S.p.A., Cassa di Risparmio di Saluzzo S.p.A. e Cassa di Risparmio di Bra S.p.A. ad Aqui SPV S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 24 ottobre 2018 stipulato tra BPER Banca S.p.A., Cassa di Risparmio di Saluzzo S.p.A. e Cassa di Risparmio di Bra S.p.A., in qualità di venditori, e Aqui SPV S.r.l., in qualità di acquirente, e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 128 del 3 novembre 2018;

(b)       sono ancora dovuti alla data del 17 settembre 2021;

(c)       derivano da crediti garantiti da beni che sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza), come successivamente modificati, integrati e/o sostituiti (la “Legge Fallimentare”) o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile;

(d)       nel caso in cui non siano assistiti da alcuna garanzia personale o reale, fanno parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto (c) che precede, e dunque sono vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto del credito di cui al punto (c) che precede;

(e)       i prezzi derivanti dalle vendite/assegnazioni nell’ambito dei procedimenti sono ancora da depositare o sono stati depositati dai relativi acquirenti o assegnatari;

(f)        i piani di riparto ai sensi degli articoli 110 e ss. della Legge Fallimentare e/o dell'articolo 596 del Codice di Procedura Civile, relativi ai procedimenti sono stati depositati o devono ancora essere depositati presso il tribunale competente;

(g)       i prezzi di cui ai punti (e) ed (f) che precedono, devono ancora essere distribuiti in conformità ai suddetti piani di riparto.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 113 del 23 settembre 2021, Miami SPV S.r.l. ha dato notizia della predetta cessione.

I seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti: codice NDG del debitore, numero Rapporto e numero Rapporto originario del credito ceduto.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della cessionaria, dell'avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: miamispv.ri@actaliscertymail.it

Kerma SPV S.r.l. - FUTURE RECEIVABLES (Maggio 2021)

In forza di un contratto di cessione di crediti concluso in data 22 novembre 2019 e di un successivo atto integrativo di cessione concluso in data 04 Maggio 2021, Kerma SPV S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato pro-soluto da Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente dall’altro, tutti i crediti (per capitale, interessi, anche di mora, accessori, spese, ulteriori danni, indennizzi e quant’altro) derivanti da contratti di finanziamento (ivi inclusi contratti inerenti a finanziamenti a lungo termine, finanziamenti a breve termine, esposizioni rotative revocate, garanzie personali escusse e altri finanziamenti garantiti e non garantiti, eventuali accordi di ristrutturazione e accordi di sospensione, ma esclusi, a scanso di equivoci, leasing e finanziamenti rotativi ancora non revocati), come risultanti da apposita lista allegata.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 59 del 20 Maggio 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’Articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell'avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

MIAMI SPV S.r.l. (maggio 2021)

In forza di un contratto di cessione di crediti concluso in data 21 maggio 2021 MIAMI SPV S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato pro-soluto da Brisca Securitisation S.r.l., in qualità di cedente dall’altro, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità in relazione a tali crediti, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Brisca Securitisation S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle ore 23.59 del giorno 30 aprile 2021 i seguenti criteri:

(a)     derivano dai crediti ceduti da Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A. a Brisca Securitisation S.r.l. e ai sensi del contratto di cessione datato 16 giugno 2017 stipulato tra Banca Carige S.p.A., Banca Cesare Ponti S.p.A. e Banca Monte di Lucca S.p.A., in qualità di venditori, e Brisca Securitisation S.r.l., in qualità di acquirente, e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 74 del 24 giugno 2017;

(b)     sono ancora dovuti alla data del 21 maggio 2021;

(c)     derivano da crediti garantiti da beni che sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 o del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019, come successivamente modificati, integrati e/o sostituiti, o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 69 del 12 giugno 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell'avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: miamispv.ri@actaliscertymail.it

MIAMI SPV S.r.l. (giugno 2021)

In data 28 giugno 2021, MIAMI SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha sottoscritto due distinti contratti di cessione con Maior SPV S.r.l., in qualità di cedente, ai sensi dei quali Miami SPV S.r.l. ha acquistato pro soluto e in blocco da Maior SPV S.r.l. determinati crediti pecuniari, e in particolare:

(i)      ai sensi di un primo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Maior SPV S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 maggio 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)     derivano dai crediti ceduti da Unione di Banche Italiane S.p.A. e IW Bank S.p.A. a Maior SPV S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 20 luglio 2018 stipulato tra Unione di Banche Italiane S.p.A. e IW Bank S.p.A., in qualità di venditori, e Maior SPV S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 86 del 26 luglio 2018;

(b)     sono ancora dovuti alla data del 28 giugno 2021;

(c)     derivano da crediti:

  • garantiti da beni che sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza), come successivamente modificati, integrati e/o sostituiti o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile; e
  • facenti parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui al punto che precede, e dunque vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto, che non sono assistiti da alcuna garanzia personale o reale; e

(ii)      ai sensi di un secondo contratto di cessione, tutti i crediti per il rimborso del capitale, per il pagamento di interessi (compresi gli interessi di mora) maturati e maturandi, per tasse, penalità, danni e indennità ivi connesse, per il rimborso dei costi e delle spese (incluse le spese legali e giudiziarie) sostenute in relazione all'incasso e attribuibili a Maior SPV S.r.l. in relazione a qualsiasi polizza assicurativa o derivanti dall'escussione di qualsiasi garanzia e che soddisfacevano alle 23.59 del 31 maggio 2021 (o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio), i seguenti criteri:

(a)     derivano dai crediti ceduti da Unione di Banche Italiane S.p.A. e IW Bank S.p.A. a Maior SPV S.r.l. ai sensi del contratto di cessione datato 20 luglio 2018 stipulato tra Unione di Banche Italiane S.p.A. e IW Bank S.p.A., in qualità di venditori, e Maior SPV S.r.l. in qualità di acquirente e in conformità all'avviso di cessione pubblicato nella Seconda Parte della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 86 del 26 luglio 2018;

(b)     sono ancora dovuti alla data del 28 giugno 2021;

(c)     derivano da crediti:

  • garantiti da beni che sono stati venduti e/o assegnati a terzi, anche parzialmente e/o anche in via non definitiva, nell'ambito di una procedura concorsuale ai sensi del Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267 (“Disciplina del fallimento, del concordato preventivo e della liquidazione coatta amministrativa”) e, in seguito alla sua entrata in vigore, del Decreto Legislativo n. 14 del 12 gennaio 2019 (Nuovo codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza), come successivamente modificati, integrati e/o sostituiti o di una procedura esecutiva ai sensi del Codice di Procedura Civile;
  • rivenienti da piani di riscadenziamento, dilazioni o transazioni stragiudiziali con i debitori ceduti; oppure
  • pignoramenti dello stipendio o della pensione presso terzi; e
  • facenti parte della stessa posizione debitoria di cui fanno parte i crediti di cui ai punti che precedono, e dunque vantati nei confronti del medesimo soggetto debitore ceduto, che non sono assistiti da alcuna garanzia personale o reale.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 78 del 3 luglio 2021, Miami SPV S.r.l. ha dato notizia delle predette cessioni.

I seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti: codice NDG del debitore, numero Rapporto e numero Rapporto originario del credito ceduto.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte del cessionario, dell'avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: miamispv.ri@actaliscertymail.it

CPI Italy 130 SPV S.r.l. (giugno 2021)

In data 10 giugno 2021, CPI Italy 130 SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha sottoscritto un contratto di cessione di crediti pecuniari, con Banca di Credito Cooperativo di Roma relativamente ad un portafoglio di crediti pecuniari, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1, 4 e 7,1 della Legge 130 e dell’art. 58 del Testo Unico Bancario, derivanti da tutti i crediti per capitale e interessi (anche di mora) e accessori, vantati da BCC nei confronti di Eurnova S.p.A. e derivanti dal contratto di finanziamento sottoscritto in data 20 novembre 2008 tra BCC e S.A.I.S. S.p.A., a rogito del notaio Antonio Sgobbo, rep n. 42431/11975, ai sensi del quale BCC ha concesso a SAIS un finanziamento pari ad Euro 500.000,00 (cinquecentomila), successivamente oggetto di accollo da parte di Eurnova S.p.A..

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 75 del 26 giugno 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati taluni dati indicativi dei crediti oggetto di cessione, tra cui: codice NDG del debitore, codice rapporto e codice originario del credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail certificata: cpiitaly130spv.ri@actaliscertymail.it

CPI Italy 130 SPV S.r.l. (luglio 2021)

In data 2 luglio 2021, CPI Italy 130 SPV S.r.l., in qualità di cessionaria, ha sottoscritto un contratto di cessione di crediti pecuniari, con UniCredit S.p.A. (il “Cedente”) relativamente ad un portafoglio di crediti pecuniari, ai sensi del combinato disposto degli artt. 1, 4 e 7,1 della Legge 130 e dell’art. 58 del Testo Unico Bancario, derivanti da tutti i crediti per capitale e interessi (anche di mora) e accessori, vantati dal Cedente nei confronti Galotti S.p.A. e derivanti  da aperture di credito concesse dal Cedente a Galotti S.p.A..

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 83 del 15 luglio 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail certificata: cpiitaly130spv.ri@actaliscertymail.it

Operazioni di cessione 2020

LEASING - Cessione Crediti (Novembre 2020)

In data 13 novembre 2020, Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente da un lato, e Kerma SPV S.r.l. in qualità di cessionario dall’altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione di crediti deteriorati derivanti da contratti di locazione finanziaria ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 6 del 14 gennaio 2021 , il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

LEASING – Cessione Rapporti giuridici e Beni (Novembre 2020)

In data 19 novembre 2020, con atto a rogito del Notaio incaricato, Kerma LeaseCo S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato da Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente dall’altro, ai sensi dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario:

  • un complesso di rapporti giuridici, consistenti in contratti, beni (mobili, mobili registrati e immobili) e passività relativi a contratti di locazione finanziaria, i cui utilizzatori, alla data di valutazione, sono stati classificati dalla cedente come “inadempienza probabile” ai sensi della Circolare Bankit n.272/2008 e successivi aggiornamenti;
  • i diritti e gli obblighi nascenti da un contratto di gestione stipulato tra Intesa Sanpaolo S.p.A. e Kerma SPV S.r.l. in data 19 novembre 2020, in relazione ai suddetti rapporti giuridici.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 6 del 14 gennaio 2021, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei rapporti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore e numero Rapporto da cui hanno avuto origine il contratto e relativo bene ceduto.

I dati indicativi dei rapporti giuridici oggetto di cessione, resteranno pubblicati sulla presente pagina fino all’estinzione o alienazione dei rapporti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione dei propri rapporti, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaleaseco@prelios.com

FUTURE RECEIVABLES (Settembre 2020)

In forza di un contratto di cessione di crediti concluso in data 22 novembre 2019 e di un successivo atto integrativo di cessione concluso in data 10 settembre 2020, Kerma SPV S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato pro-soluto da Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente dall’altro, tutti i crediti (per capitale, interessi, anche di mora, accessori, spese, ulteriori danni, indennizzi e quant’altro) derivanti da contratti di finanziamento (ivi inclusi contratti inerenti a finanziamenti a lungo termine, finanziamenti a breve termine, esposizioni rotative revocate, garanzie personali escusse e altri finanziamenti garantiti e non garantiti, eventuali accordi di ristrutturazione e accordi di sospensione, ma esclusi, a scanso di equivoci, leasing e finanziamenti rotativi ancora non revocati), come risultanti da apposita lista allegata.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 115 del 1 ottobre 2020, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’Articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell'avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all'indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

FUTURE RECEIVABLES (Maggio 2020)

In forza di un contratto di cessione di crediti concluso in data 22 novembre 2019 e di un successivo atto integrativo di cessione concluso in data 6 maggio 2020, Kerma SPV S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato pro-soluto da Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente dall’altro, tutti i crediti (per capitale, interessi, anche di mora, accessori, spese, ulteriori danni, indennizzi e quant’altro) derivanti da contratti di finanziamento (ivi inclusi contratti inerenti a finanziamenti a lungo termine, finanziamenti a breve termine, esposizioni rotative revocate, garanzie personali escusse e altri finanziamenti garantiti e non garantiti, eventuali accordi di ristrutturazione e accordi di sospensione, ma esclusi, a scanso di equivoci, leasing e finanziamenti rotativi ancora non revocati), come risultanti da apposita lista allegata.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 58 del 16 maggio 2020, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’Articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

LEASING – Cessione Crediti (Marzo 2020)

In data 6 marzo 2020, Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente da un lato, e Kerma SPV S.r.l. in qualità di cessionario dall’altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione di crediti deteriorati derivanti da contratti di locazione finanziaria ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario.

Si precisa che il trasferimento del credito contraddistinto dal codice rapporto n. 000105442068 è subordinato al verificarsi della condizione sospensiva del mancato esercizio da parte delle Autorità competenti del diritto di prelazione sull’immobile sottostante al relativo contratto di leasing ai sensi del D.Lgs 4/2004. Pertanto, l’efficacia del suddetto trasferimento è sospensivamente condizionata all’avveramento di tale condizione. Qualora non si verifichi la condizione sospensiva relativa al credito condizionato, ne sarà data comunicazione con apposito avviso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 35 del 21 marzo 2020, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

LEASING – Cessione Rapporti giuridici e Beni (Marzo 2020)

In data 9 marzo 2020, con atto a rogito del Notaio incaricato, Kerma LeaseCo S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato da Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente dall’altro, ai sensi dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130 e dell’articolo 58 del Testo Unico Bancario:

  • un complesso di rapporti giuridici, consistenti in contratti, beni (mobili, mobili registrati e immobili) e passività relativi a contratti di locazione finanziaria, i cui utilizzatori, alla data di valutazione, sono stati classificati dalla cedente come “inadempienza probabile” ai sensi della Circolare Bankit n.272/2008 e successivi aggiornamenti;
  • i diritti e gli obblighi nascenti da un contratto di gestione stipulato tra Intesa Sanpaolo S.p.A. e Kerma SPV S.r.l. in data 9 marzo 2020, in relazione ai suddetti rapporti giuridici.

Si precisa che il trasferimento del rapporto contraddistinto dal codice rapporto n. 000105442068 (ivi incluso il relativo bene immobile) è subordinato al verificarsi della condizione sospensiva del mancato esercizio da parte delle Autorità competenti del diritto di prelazione sul relativo immobile sottostante ai sensi del D.Lgs 4/2004. Pertanto, l’efficacia del suddetto trasferimento è sospensivamente condizionata all’avveramento di tale condizione. Qualora non si verifichi la condizione sospensiva relativa al rapporto condizionato, ne sarà data comunicazione con apposito avviso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 35 del 21 marzo 2020, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei rapporti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore e numero Rapporto da cui hanno avuto origine il contratto e relativo bene ceduto.

I dati indicativi dei rapporti giuridici oggetto di cessione, resteranno pubblicati sulla presente pagina fino all’estinzione o alienazione dei rapporti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione dei propri rapporti, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaleaseco@prelios.com

SUBSEQUENT RECEIVABLES

In forza di un contratto di cessione di crediti concluso in data 22 novembre 2019 e di un successivo atto concluso in data 4 marzo 2020 con Intesa Sanpaolo S.p.A. e Banca IMI S.p.A., Kerma SPV S.r.l., in qualità di cessionario da un lato, ha acquistato pro-soluto da Intesa Sanpaolo S.p.A., in qualità di cedente dall’altro, crediti deteriorati derivanti da contratti di finanziamento (ivi inclusi contratti inerenti a finanziamenti a lungo termine, finanziamenti a breve termine, esposizioni rotative revocate, garanzie personali escusse e altri finanziamenti garantiti e non garantiti, eventuali accordi di ristrutturazione e accordi di sospensione, ma esclusi, a scanso di equivoci, leasing e finanziamenti rotativi ancora non revocati), come risultanti da apposita lista allegata.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 35 del 21 marzo 2020, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’Articolo 7.1 della Legge 30 aprile 1999 n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: codice Super NDG del debitore, codice NDG del debitore e numero Rapporto da cui ha avuto origine il credito ceduto.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte della relativa banca cedente, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

 

Operazioni di cessione 2019

Kerma SPV S.r.l.

In data 25 novembre 2019, Intesa Sanpaolo S.p.A. e Banca IMI S.p.A., in qualità di cedenti, da un lato, e Kerma SPV S.r.l., in qualità di cessionario, dall’altro, hanno sottoscritto un contratto di cessione di crediti deteriorati ai sensi degli articoli 1, 4 e 7.1 della Legge 30 aprile 1999, n. 130.

Mediante avviso di cessione pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n. 138 del 23 novembre 2019, come successivamente rettificato, il cessionario ha dato notizia della predetta cessione.

Ai sensi e per gli effetti dell’Articolo 7.1, comma 6, della Legge 30 aprile 1999, n. 130, vengono di seguito riportati i seguenti dati indicativi dei crediti oggetto di cessione: banca cedente, codice NDG del debitore, codice Super NDG del debitore e numero rapporto del credito ceduto alla data di cessione, unitamente ad ulteriori dati indicativi dei crediti ceduti.

I dati indicativi dei crediti oggetto di cessione resteranno pubblicati sulla presente pagina almeno sino alla data di estinzione dei crediti ceduti.

I debitori ceduti interessati a ricevere conferma, da parte del cessionario, dell’avvenuta cessione del proprio credito, potranno inviare apposita richiesta scritta all’indirizzo e-mail: kermaspv@prelios.com

Finanziamento ad esigibilità limitata

Nell’ambito dell’operazione sopra descritta, Kerma SPV S.r.l. ha, inoltre, concesso ad Intesa Sanpaolo S.p.A. un finanziamento ad esigibilità limitata (limited recourse), ai sensi di un contratto di finanziamento ex articolo. 7, comma 1, lett. a) della Legge 130, concluso in data 22 novembre 2019 e con efficacia giuridica il 25 novembre 2019.

Tale finanziamento è riferibile a crediti derivanti da contratti di conto corrente, apertura di credito regolata in conto corrente e anticipo effetti su conto corrente, per i quali risulta ancora in essere la possibilità di utilizzare il credito concesso nonché di ripristinarne la disponibilità con versamenti successivi; i suddetti crediti sono stati posti da Intesa Sanpaolo S.p.A. a garanzia del finanziamento concesso.

Mediante avviso pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale (Parte II) n.138 del 23 novembre 2019, il cessionario ha dato notizia della predetta operazione di cessione in garanzia.