Real Estate Pills del 17 ottobre, 2016

17 Ott 2016

Economia

Bankitalia: debito pubblico scende, ad agosto € 2.224,7 mld

Il debito pubblico italiano è diminuito in agosto di € 30,9 mld rispetto ai livelli record del mese precedente, scendendo a € 2.224,7 mld. Lo rende noto Bankitalia nel Supplemento al Bollettino Statistico "Finanza pubblica, fabbisogno e debito". Si tratta, da quanto si evince dalle tabelle, del primo calo da dicembre 2015.

DEF: gap tra imposte pagate e dovute a € 109 mld l'anno in Italia

Il gap tra le imposte che dovrebbero essere versate e quelle effettivamente pagate si attesta in Italia a quota € 108,7 mld in media d'anno: € 98,3 mld dovuti ai principali tributi, € 10,4 mld ai contributi. È quanto emerge dagli ultimi dati pubblicati sulla ''Relazione sull'economia non osservata e sull'evasione fiscale e contributiva'', allegata al DEF e depositata in Parlamento. Dal documento, riferito agli anni 2010-2014, emerge che la propensione al gap è altissima per l'Irpef del lavoro autonomo e d'impresa: al 59,5%.

Istat: inflazione, a settembre sale allo 0,1%

L'inflazione a settembre si conferma allo 0,1%, il primo aumento dei prezzi su base annua dopo sette mesi consecutivi di deflazione. Lo rileva l'Istat, ribadendo quanto stimato in via preliminare due settimane fa. Il mese precedente, agosto, aveva infatti ancora fatto registrate un segno meno (-0,1%). Su base mensile, però, l'indice a settembre resta in negativo, in diminuzione dello 0,2%.

Istat: sommerso e illegale a € 211 mld, vale il 13% del Pil

Nel 2014 l'economia non osservata (sommersa e derivante da attività illegali) vale circa € 211 mld, pari al 13,0% del Pil. Lo rileva l'Istat, sottolineando che si tratta di un valore in costante aumento: nel 2011, il peso sul Prodotto interno lordo si fermava al 12,4% (pari a circa € 203 mld). Le cifre risultano in rialzo anche rispetto all'anno precedente, il 2013, quando l'economia non osservata pesava per il 12,9%, per un totale di circa € 206 mld. In un anno l'incremento è, quindi, stato di quasi € 5 mld. Solo le attività illegali (incluso l'indotto) valgono circa € 17 mld, l'1% del Pil, considerando il traffico di stupefacenti, i servizi di prostituzione e il contrabbando di tabacco.

Acea: cresce mercato dell'auto, FCA a velocità doppia

Cresce anche a settembre il mercato europeo dell'auto: le immatricolazioni nei Paesi Ue ed Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) - secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei - sono state 1.496.206, il 7,3% in più dello stesso mese del 2015. Nei primi nove mesi dell'anno sono state vendute 11.607.266 vetture, con una crescita del 7,7% rispetto all'analogo periodo del 2015.

Banco Bpm: Ambrosoli verso la presidenza

L'avvocato Umberto Ambrosoli diventerà presidente della nuova Bpm, all'interno del gruppo Banco Bpm, e lascia la carica di consigliere regionale lombardo di Patto Civico. Lo rende noto lo stesso avvocato in seguito ai risultati dell'Assemblea Straordinaria della Banca tenutasi ieri 15 ottobre 2016 a Milano.

 

Mercato Immobiliare

I giovani e la casa: domanda potenziale di un milione di abitazioni

In Europa, più di cinquanta milioni di giovani tra i 18 e i 34 anni vivono da soli o convivono, su un totale di 97 milioni. Il 48,1% dei giovani europei abita con i genitori, ma in Italia la percentuale sale al 62,5%, contro una media europea del 48,1% e un 32,1% negli Stati Uniti. Le motivazioni, ampliamente illustrate nelle relazioni di Banca d’Italia e di Censis/Nomisma stanno nella cultura del Paese, nella crisi economica, nell’incertezza del futuro, nella disoccupazione. Se i giovani italiani si dovessero allineare alla media europea si avrebbe una domanda di almeno un milione di alloggi, per la maggior parte nei capoluoghi.