PRELIOS: APPROVATO IL NUOVO PIANO INDUSTRIALE 2014 - 2016

12 Giu 2014

Milano, 12 giugno 2014 – Il Consiglio di Amministrazione di Prelios S.p.A., riunitosi in data odierna, ha approvato il nuovo piano industriale 2014-2016, e le proiezioni economiche e finanziarie del gruppo relative alle linee guida strategiche definite il 9 aprile scorso.

La Società, da un punto di vista operativo, si appresta ad invertire la tendenza migliorando la marginalità e ponendosi sul mercato come aggregatore leader nel settore dei servizi immobiliariha affermato Sergio Iasi Amministratore Delegato di Prelios S.p.A., illustrando i principali indirizzi del Piano.In un’ottica stand alone, questo risulta possibile grazie a tre fondamentali direttrici: l’accelerazione del passaggio a pure management company che si compirà definitivamente al termine del triennio come conseguenza del piano di dismissioni e la relativa razionalizzazione della struttura, l’ulteriore rafforzamento dell’alleanza con il sistema bancario e la transizione dal mercato captive a quello non captive”.

Il Consiglio di Amministrazione di Prelios, anche a seguito della positiva interazione con i principali soggetti azionisti finanziatori della Società e tenuto conto dell’evoluzione del mercato, ha rivisto le proiezioni economico finanziarie e ha delineato gli obiettivi strategici del Piano Industriale di seguito riportati, cui seguiranno tutte le correlate attività di implementazione e verifica, anche in relazione agli accordi in essere con i soggetti finanziatori della Società. Tale Piano, sviluppato in un’ottica stand alone, non considera gli effetti derivanti dalla stipula di eventuali accordi societari o commerciali di natura straordinaria, per i quali sono già in corso contatti con possibili partner.

La Società ha confermato il modello di business in pure management company, nell’ottica di concludere il riposizionamento entro il triennio per diventare l’asset manager di riferimento per investitori istituzionali italiani ed esteri.

Il Gruppo Prelios si focalizzerà sulla Piattaforma Servizi e nel consolidamento sul mercato secondo due direttrici:

  • gestione, attraverso Prelios SGR, attiva nell’asset management, e Prelios Credit Servicing, che opera nel management di portafogli NPLs;
  • servizi immobiliari, attraverso il polo Prelios Integrated Services che offre servizi di property e servizi tecnici in Italia e in Germania.

La piattaforma servizi beneficerà della progressiva riduzione della dipendenza dal mercato captive, a favore del mercato terzo. Nel  contempo l’esposizione delle società operative aumenterà nel segmento premium dei mercati serviti, ossia quello con marginalità più elevate e con una durata dei contratti pluriennale.

Ad integrazione dell’intensa attività di business development in corso, volta ad incrementare le masse gestite e i ricavi conto terzi, la Piattaforma Servizi intende trarre vantaggio da sinergie operative e di business con le principali banche azioniste.

Per quanto riguarda invece i co-investimenti immobiliari, è previsto un intenso programma di dismissioni delle partecipazioni, volto alla sostanziale uscita definitiva entro il 2018. In questo contesto, potrebbe essere valutato anche un possibile progetto di valorizzazione complessiva delle partecipazioni al fine di accelerare il conseguimento dell’obiettivo.

Inoltre sarà avviato un programma di ulteriore alleggerimento delle strutture di holding, con un saving previsto nel triennio per circa il 25% rispetto ai 12 milioni di euro consuntivati a dicembre 2013.

Dal punto di vista gestionale, il Gruppo Prelios si propone i seguenti target economico-finanziari:

EBIT della Piattaforma Servizi:

  • CAGR (2013-2016) atteso del 40% circa (valore 2013: 6,3 milioni di euro)

Posizione Finanziaria Netta:

  • nel 2016: minore di 200 milioni di euro (valore 2013: 388,4 milioni di euro)

Considerando l’obiettivo di migliorare ulteriormente le performance dei ricavi, oltre ad iniziative crescenti per lo sviluppo del business (in relazione al quale l’avvio del nuovo piano di attività commerciali sta producendo effetti positivi), il Gruppo Prelios ha previsto le seguenti operazioni:

  • adozione di un insieme di misure di natura finanziaria volte a bilanciare i flussi di cassa in entrata ed uscita;
  • azioni di cost efficiency, volte a razionalizzare ulteriormente la struttura dei costi del Gruppo senza penalizzare lo Sviluppo e la fidelizzazione delle eccellenze umane.

PROSEGUONO LE NEGOZIAZIONI CON FORTRESS GROUP

Proseguono le negoziazioni con il noto Fondo internazionale di private equity Fortress Investment Group Ltd già comunicate al mercato, relative a possibili integrazioni con il Gruppo Prelios nel settore della gestione.