Olinda Fondo Shops - Prelios SGR approva il resoconto di gestione al 30 settembre 2014

30 Ott 2014

Milano, 30 ottobre 2014 – Il Consiglio di Amministrazione di Prelios SGR, riunitosi in data odierna, ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2014 di Olinda - Fondo Shops, fondo comune di investimento immobiliare quotato.

 

Si segnala che nel corso del trimestre di riferimento, a seguito della stipula dell’accordo relativo alla vendita del portafoglio residuo del Fondo, di cui al comunicato stampa del 10 luglio 2014, il locatario di un immobile cielo-terra sito in Reggio Emilia ha esercitato il diritto di prelazione per l’acquisto dell’asset per un valore di 1,5 milioni di euro, in linea con il valore del rendiconto al 30 giugno 2014 e con il valore di vendita convenuto con i promissari acquirenti nel menzionato accordo di luglio. La cessione dell’immobile di Reggio Emilia è stata perfezionata nel corrente mese di ottobre e la relativa documentazione è stata messa a disposizione sul sito internet www.fondo-olinda.com.

 

Tale operazione di cessione, effettuata al medesimo prezzo offerto dagli acquirenti del portafoglio residuo del Fondo, ha ridotto il perimetro dell’operazione da 26 a 25 immobili.

 

In relazione a detta operazione, la Società rende noto di aver ricevuto informativa dai promissari acquirenti della comunicazione da parte dell’Autorità antitrust europea circa la non necessità di procedere all’ottenimento di preventiva autorizzazione per il perfezionamento dell’operazione, che rimane allo stato previsto entro il 19 dicembre 2014, confermandosi quanto già comunicato da ultimo in data 30 luglio 2014 in merito ai rimborsi conseguenti al completamento dell’operazione.

 

 

Il resoconto intermedio di gestione di Olinda - Fondo Shops sarà a disposizione del pubblico presso la sede di Prelios SGR, di Borsa Italiana, della Banca Depositaria State Street Bank S.p.A. e sul sito internet www.fondo-olinda.com.

 

§

 

eventi successivi:

 

In data 11 ottobre 2014, la Società ha ricevuto alcune richieste di convocazione dell’Assemblea dei Partecipanti del Fondo, “per discutere i seguenti argomenti:

 

- Esame del contratto di vendita in blocco del patrimonio immobiliare ad AXA-Apollo e sua produzione all’Assemblea;

- Esame delle valutazioni degli esperti indipendenti e della SGR riguardo al valore del patrimonio immobiliare al 31-12-2013 e al 30-06-2014;

- Chiarimenti sul perché la SGR non ha pianificato la dismissione in modo da poter esercitare la facoltà di proroga di cui alla L.116/11-8-14;

- Prospettiva di rimborso per i Partecipanti;

- Varie ed eventuali.

 

Benché non sia stata fornita evidenza della legittimazione dei soggetti che si sono autodichiarati quotisti del Fondo a formulare detta richiesta, il Consiglio di Amministrazione della Società si è immediatamente attivato per le verifiche del caso e ha giudicato dette richieste non ammissibili, in quanto, tra l’altro, le materie che si vorrebbero porre all’ordine del giorno sono estranee alla competenza dell’Assemblea dei Partecipanti, nel rispetto di quanto disposto sia dalla normativa primaria e secondaria vigente sia dal Regolamento di Gestione del Fondo. La Società ricorda che le informazioni richieste sono oggetto di pubblicità nei modi e nei tempi previsti dalla normativa, restando attivi tutti i canali di comunicazione istituzionali (ivi incluso il call center a servizio dei Partecipanti del Fondo, di cui è data evidenza sui siti internet di Prelios SGR e di Olinda - Fondo Shops).