Prelios: Cda approva progetto di bilancio e bilancio consolidato¹ 2017

27 Apr 2018
Price sensitive

Superati i target di mercato 2017

Miglioramento dei principali indicatori economico-finanziari

EBIT[1] consolidato in crescita (+72%) a 6,9 €/mln (4,1 €/mln nel 2016)

Ricavi consolidati in crescita a 80,4 €/mln (76,8 €/mln[2] nel 2016)

Risultato Netto consolidato -33,8 €/mln (-29,8 €/mln nel 2016)

al netto della componente Investment, positivo per +2,6 €/mln (-11,1 €/mln nel 2016)

Posizione Finanziaria Netta attiva per 1,3 €/mln

(-6,5 €/mln al 31 dicembre 2016)

*

OPA obbligatoria totalitaria su azioni Prelios S.p.A. promossa da Lavaredo S.p.A.:

superata soglia del 95% rilevante ai fini dell’esercizio dello “squeeze out”.

Prelios verrà delistata con socio unico Lavaredo S.p.A.

 

 

Milano, 27 aprile 2018 Il Consiglio di Amministrazione di Prelios S.p.A., riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Fabrizio Palenzona, ha esaminato e approvato il Progetto di Bilancio e il Bilancio Consolidato 2017.

I risultati al 31.12.2017 superano gli obiettivi comunicati al mercato nell’ambito del Piano Industriale 2015-2017. Nel 2017 il Gruppo Prelios ha registrato rispetto al precedente esercizio un significativo miglioramento di numerosi indicatori e in particolare:

  • incremento del 5% dei ricavi consolidati, passati da 76,8 milioni di euro nel 2016 a 80,4 milioni di euro nell’esercizio 2017
  • EBIT consolidato in crescita del 72% a 6,9 milioni di euro (4,1 milioni di euro nel 2016)
  • ROS consolidato positivo e pari al 8,6%, in miglioramento rispetto al dato 2016 pari al 5%
  • miglioramento della posizione finanziaria netta, divenuta liquida per 1,3 milioni di euro al 31 dicembre 2017 rispetto a un valore a debito di -6,5 milioni di euro a fine esercizio 2016.

Andamento della gestione del Gruppo Prelios al 31 dicembre 2017

Il Gruppo Prelios ha registrato ricavi consolidati in crescita del 5% rispetto al dato consuntivato al 31 dicembre 2016, passando da 76,8 milioni di euro nel precedente esercizio a 80,4 milioni di euro al 31 dicembre 2017. L’incremento conferma la costante progressione dei ricavi registrata dall’esercizio 2015, con un CAGR 2015-2017 del 6,6%.

L’EBIT consolidato (inclusivo dei costi centrali di holding G&A) presenta un valore positivo per 6,9 milioni di euro, in crescita del 72% rispetto al dato 2016, positivo per 4,1 milioni di euro, grazie ai maggiori volumi d’affari generati dalle Business Unit del Gruppo e al costante processo di ottimizzazione dei costi.

Il ROS consolidato è risultato in crescita dal 5,3% del 2016 all’8,6% dell’esercizio 2017.

Il risultato netto consolidato al 31 dicembre 2017 è negativo per 33,8 milioni di euro a fronte del risultato negativo per 29,8 milioni di euro consuntivato nel 2016. Il peggioramento di 4 milioni del risultato netto deriva dalla contribuzione negativa della componente Investments, principalmente riconducibile alla svalutazione della partecipazione in Focus Investments S.p.A.

In assenza della componente Investments, il risultato netto del Gruppo Prelios nel 2017 sarebbe stato positivo per circa 2,6 milioni di euro (rispetto alla perdita di 11,1 milioni di euro consuntivata nel 2016).

La posizione finanziaria netta4 del Gruppo Prelios al 31 dicembre 2017 è attiva per 1,3 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al valore a debito di 6,5 milioni consuntivato al 31 dicembre 2016. Tale dinamica si è resa possibile anche grazie alla ormai consolidata generazione di cassa derivante dalla gestione ordinaria, nonché, principalmente, dalle distribuzioni del Fondo Cloe.

Il patrimonio netto consolidato di competenza è positivo per 58,4 milioni di euro a fronte di 91,0 milioni al 31 dicembre 2016. La variazione è da ricondurre quasi integralmente al risultato dell’esercizio.

Andamento delle attività di Alternative Asset Management

Le attività di Alternative Asset Management del Gruppo Prelios – grazie ai risultati raggiunti da Prelios SGR e Prelios Credit Servicing – hanno registrato complessivamente ricavi per 31,5 milioni di euro, in crescita del 20,7% rispetto al dato di 26,1 milioni di euro del 2016. Il risultato della gestione è positivo per circa 7,1 milioni di euro, in crescita rispetto al dato del 2016 positivo per 5,5 milioni di euro.

Prelios SGR ha registrato al 31 dicembre 2017 ricavi per 18,0 milioni di euro, in crescita rispetto al dato consuntivato al 31 dicembre 2016, pari a 17,3 milioni di euro. Il risultato della gestione è pari a 6,8 milioni di euro, in crescita rispetto ai 5,8 milioni di euro del 2016. Prelios SGR, che gestisce complessivamente un patrimonio di circa 4,1 miliardi di euro, ha costituito nel 2017 tre nuovi FIA con un patrimonio a valore di acquisizione di 357,9 milioni di euro:

  • Fondo Areef 1 Italy REIF, che opera secondo una politica di investimento focalizzata su immobili a prevalente destinazione d’uso terziaria e di profilo core plus-value added;
  • Fondo Estia Social Housing, che ha avviato la propria operatività nel mese di gennaio 2017;
  • Fondo Ermete, istituito in data 14 novembre 2017, che opera secondo una politica di investimento focalizzata su immobili a destinazione d’uso industriale/logistica.

Il 15 novembre 2017 ha visto l’inaugurazione a Bologna di FICO Eataly World, il più grande parco agroalimentare del mondo, finanziato da Prelios SGR attraverso il Fondo PAI Parchi Agroalimentari Italiani. Tale progetto – realizzato con la responsabilità del project management affidata a Prelios Integra – il 15 marzo 2018 si è aggiudicato a Cannes il primo posto nella categoria Best Shopping Centre dei prestigiosi MIPIM Awards.

Prelios Credit Servicing (PRECS) nel corso del 2017 ha consuntivato un fatturato pari a 13,5 milioni di euro, in crescita del 53% rispetto agli 8,8 milioni di euro del precedente esercizio. Il risultato della gestione ordinaria nel corso del 2017 è pari a 0,4 milioni di euro rispetto al risultato negativo 2016 di 0,3 milioni di euro. Il 2017 ha visto PRECS, impegnata come Special e Master Servicer nel 75% delle operazioni pubbliche tramite GACS, attiva nel fornire un forte supporto di due diligence e di advisoring a molteplici primari istituti di credito nella definizione e attuazione delle migliori strategie di valorizzazione degli NPL tramite cessioni o operazioni di cartolarizzazione pubblica (GACS); nella realizzazione, per conto di un importante gruppo bancario italiano, della seconda operazione di cartolarizzazione con GACS per un portafoglio avente un valore nominale complessivo di circa 960 milioni di euro, nonché del relativo avvio della gestione; nell’assistenza a diversi investitori internazionali coinvolti in processi competitivi per l’acquisizione di portafogli NPL; nella messa a regime della gestione dei portafogli acquisiti nel 2016 e nel presidio della gestione dei portafogli acquisiti negli anni precedenti, nel ruolo sia di special servicer sia di master servicer. A febbraio 2017, PRECS ha ricevuto la conferma del rating da parte dell’agenzia Standard & Poor’s “Above Average” come Special and Master Servicer. Nel giugno 2017 Fitch Ratings ha confermato le valutazioni di RSS2+ e CSS2+ di PRECS quale Special Servicer.

Andamento delle attività di Real Estate Services

Le attività Real Estate Services italiane ed estere hanno registrato complessivamente ricavi per circa 49,6 milioni di euro, dato sostanzialmente in linea rispetto ai 50,3 milioni di euro consuntivati nel 2016. Il risultato di gestione è positivo per 5,7 milioni di euro, in crescita del 5% rispetto al valore di 5,4 milioni di euro consuntivato al 31 dicembre 2016.

Tale risultato fattorizza l’andamento positivo della componente italiana, ove si registra un avanzamento del fatturato e un deciso miglioramento della marginalità (+18%), e quello della componente estera che risente, invece, dei costi di avvio della piattaforma di investment management di Francoforte.

Prelios Integra S.p.A. al 31 dicembre 2017 ha registrato ricavi per 22,8 milioni di euro, in leggera crescita rispetto ai 22,7 milioni di euro consuntivati nel 2016. Il risultato della gestione è positivo per 2,5 milioni di euro, migliorativo rispetto al dato di 2,4 milioni consuntivato al 31 dicembre 2016. Prelios Integra nel corso dell’esercizio ha proseguito con successo il percorso, già avviato nei precedenti esercizi, di trasformazione da Business Unit con clienti prevalentemente captive a società di servizi operante con una strategia open market di crescita esterna, introducendo e sviluppando rapporti con clienti terzi. Nel corso dell’esercizio sono state avviate nuove relazioni commerciali con qualificati investitori internazionali, ed è stato rafforzato il rapporto commerciale con investitori già clienti. Nel corso del 2017 la Società ha inoltre acquisito nuovi incarichi tramite la partecipazione a diverse gare, pubbliche o private, e/o la formulazione di offerte dirette. In particolare si segnala la sottoscrizione di nuovi mandati property con BNP Paribas Real Estate, Amissima Assicurazioni e Zurich Assicurazioni; incarichi di due diligence, con Cerberus e LFPI Foncière nell’ambito di acquisizioni in Italia; incarichi di project/engineering con Collegio San Carlo, S.r.l., Poste Italiane e Leonardo Global Solution S.p.A. Nel dicembre 2017 Prelios Integra e Siemens Italia hanno sottoscritto un accordo di collaborazione nell’ambito delle tecnologie digitali per gli edifici, puntando alla valorizzazione degli immobili attraverso il risparmio energetico e la building performance sustainability.

Prelios Agency S.p.A. ha registrato ricavi per 3,6 milioni di euro, rispetto al dato di 3,0 milioni consuntivato nel 2016. I volumi intermediati dalla Società nel corso del 2017 si sono attestati su un valore pari a 115,4 milioni di euro, di cui 86,6 milioni di euro verso clienti terzi. Il risultato della gestione è positivo per 0,3 milioni di euro – rispetto al dato negativo per 0,1 milioni di euro consuntivato nel 2016 – grazie al diverso mix fatturato, con più alta marginalità, e al contenimento dei costi di struttura. Nel corso del 2017 Prelios Agency ha proseguito il processo di trasformazione da società prevalentemente dedicata ai clienti “captive” a Broker & Advisor rivolto a clienti terzi, ponendosi come partner strategico nell’attività di mediazione immobiliare per investitori di natura pubblica o privata, così come per fondi immobiliari e operatori istituzionali. Al 31 dicembre 2017 il portafoglio di mandati di vendita ammonta a circa 1,9 miliardi di euro, rispetto ai circa 1,6 miliardi del 2016, mentre il portafoglio per mandati di locazione è pari a 207.000 mq con canoni per circa 33,0 milioni di euro. Nel 2017 sono stati locati 31.000 mq per 6,4 milioni di euro di canoni annui di locazione a regime, e rinegoziati canoni per 4.400 mq per 1,1 milioni di euro di canoni annui di locazione a regime.

Prelios Valuations S.p.A. nel corso del 2017 ha registrato ricavi per 11,0 milioni di euro, in leggera crescita rispetto ai 10,5 milioni di euro consuntivati nel 2016. La variazione positiva è legata all’incremento dei ricavi dell’attività di valutazione Full Appraisals. Il risultato della gestione nell’esercizio 2017 è positivo per 2,0 milioni di euro, in leggero incremento rispetto al dato 2016 (1,9 milioni). Nell’ambito Loan Services – le attività di valutazione immobiliare per le banche ai fini della concessione di mutui ipotecari – Prelios Valuations ha registrato la crescita dei volumi sulla quasi totalità dei clienti in essere, trainata da uno scenario di tassi di interesse ancora ai minimi storici, alla maggiore competizione tra gli istituti di credito e al senso di fiducia generale nella ripresa del mercato immobiliare. Nel 2017 Prelios Valuations si è aggiudicata sei importanti commesse tramite gare e/o trattative private per l’assegnazione del servizio perizie sui segmenti residenziale e non residenziali. Nel settore Risk Management Solutions è proseguita la fornitura di servizi di rivalutazione periodica degli asset con il sistema MAGISTER. Nel corso del primo semestre 2018 Prelios Valuations presenterà ufficialmente al mercato la nuova piattaforma di gestione del rischio immobiliare PREMIUM, sviluppata in collaborazione con BRaVE m&t (spinoff del Politecnico di Milano), Microsoft, Consodata, Magister e Agic Technology.

Prelios Immobilien Management GmbH (Germania) ha registrato ricavi pari a 11,5 milioni di euro, in diminuzione rispetto al dato consuntivato al 31 dicembre 2016, pari a 13,7 milioni di euro, che era positivamente influenzato dalle fee di agenzia generate dalla vendita per conto terzi di un immobile commerciale situato a Dresda. Il risultato della gestione in Germania è a break even a fronte di un valore positivo per 1,4 milioni di euro dell’esercizio precedente, principalmente a causa, dei costi della struttura di Francoforte relativi all’avvio del nuovo fondo Prelios German Retail Property Fund. Prelios Real Estate Advisory Sp. z o.o. (Polonia) al 31 dicembre 2017 ha registrato ricavi pari a 0,7 milioni di euro in crescita rispetto ai 0,4 milioni di euro registrati nel 2016. Il risultato della gestione è positivo per 0,9 milioni di euro a fronte del sostanziale break even del 2016.



1 Si evidenzia che il bilancio consolidato – dal punto di vista industriale – fornisce una migliore rappresentazione del Gruppo nel suo complesso, essendo quest’ultimo costituito da una molteplicità di società partecipate direttamente od indirettamente da Prelios S.p.A..
2 Per EBIT della Società si intende il valore composto dal risultato operativo – inclusivo delle spese generali e amministrative (G&A Holding) e rettificato degli oneri di ristrutturazione – e dal risultato da partecipazioni afferenti le società operative attive nell’Alternative Asset Management e nei Real Estate Services.
3 Dal fatturato 2016 è stato escluso il valore riferito alla componente investimenti (pari a 4,5 milioni di euro). Si ricorda, infatti, come Prelios nel 2016 abbia perfezionato lo spin-off della componente investimenti nella società Focus Investments S.p.A..
4 Esclusi i crediti per finanziamenti soci.