Pirelli & C. Real Estate entra con il 20% nel veicolo del Gruppo Marzotto

23 Dic 2002
Price sensitive
Il Gruppo Pirelli & C. Real Estate ha raggiunto oggi un accordo per l' acquisizione, entro la fine dell' anno, di una partecipazione del 20% nel veicolo a cui sono state conferite le aree edificabili dismesse dal Gruppo Marzotto, il cui valore è stimato in circa 64 milioni di euro.

Contestualmente è stato sottoscritto un accordo-quadro per la concentrazione entro fine marzo 2003 nel medesimo veicolo delle aree edificabili rivenienti dai patrimoni dei Gruppi Pirelli & C. Real Estate, Olivetti e Telecom Italia. Il valore complessivo degli asset trasferiti nel veicolo sarà pari a circa 200 milioni di euro. Si tratta di aree prevalentemente di origine industriale distribuite su tutto il territorio nazionale, con una superficie territoriale complessiva di oltre 3,6 milioni di metri quadrati e sulle quali sarà possibile edificare oltre 3 milioni di metri cubi.

A Pirelli & C. Real Estate saranno conferiti i mandati di asset management e servizi specialistici (promozione urbanistica, agency e servizi amministrativi) per la gestione integrata e la valorizzazione delle aree.

Per i soci industriali l' operazione rappresenta un importante progresso verso la razionalizzazione delle attività immobiliari, con il trasferimento delle aree in una società dedicata che ne consentirà una più mirata ed efficace valorizzazione e la successiva dismissione.

Per Pirelli & C. Real Estate tale iniziativa rappresenterà una significativa presenza su un mercato di importanza strategica come quello dell' asset management nel settore aree. Si tratta di un settore di attività dove, secondo il modello sviluppato dalla Società, è fondamentale la capacità di individuare soluzioni urbanisticamente rispondenti alle esigenze del mercato, sia per quanto riguarda il mix dei prodotti immobiliari, sia per i tempi di assorbimento.

Le quote di partecipazione relative al patrimonio complessivo saranno proporzionali al valore delle aree rispettivamente apportate a seguito della due diligence in corso e risulteranno così composte: il 34% circa a Pirelli & C. Real Estate, il 33% circa a Marzotto, il 29% circa al Gruppo Telecom Italia ed il restante 4% circa al Gruppo Olivetti. A regime è previsto l' ingresso nell' azionariato di un investitore istituzionale

Il veicolo sarà finanziato per circa il 40% mediante ricorso a mezzi propri e per il 60% con finanziamenti bancari non recourse.

Advisor dell' operazione è Lazard & C.