CS Prelios - CdA 1Q17

11 Maggio 2017
Price sensitive

GRUPPO PRELIOS: CDA APPROVA I RISULTATI AL 31 MARZO 2017

Miglioramento di tutti i principali indicatori di redditività

Ricavi consolidati in crescita a 16,2 €/mln (15,6 €/mln nel 1° trimestre 2016)

EBIT consolidato[1] in miglioramento a -0,7 €/mln (-2,0 €/mln nel 1° trimestre 2016)

Risultato Netto consolidato positivo per 2,0 €/mln (perdita netta di 9,6 €/mln nel 1° trimestre 2016)

Posizione Finanziaria Netta in miglioramento a -3,5 €/mln (-6,5 €/mln al 31.12.2016)

 

Milano, 11 maggio 2017 – Il Consiglio di Amministrazione di Prelios S.p.A., riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato i dati trimestrali al 31 marzo 2017.

Nel primo trimestre del 2017, il Gruppo Prelios ha registrato, rispetto al corrispondente periodo del precedente esercizio, il significativo miglioramento di tutti i principali indicatori e in particolare:

  • un incremento del 4% dei ricavi consolidati, passati a 16,2 milioni al 31 marzo 2017 rispetto a 15,6 milioni di euro nel primo trimestre 2016;
  • un EBIT consolidato di -0,7 milioni di euro, risultato in netto miglioramento rispetto al dato del primo trimestre 2016, pari a -2,0 milioni di euro, grazie ai maggiori volumi di affari, al recupero di marginalità da parte delle Società operative e alla costante opera di riduzione dei costi centrali;
  • il miglioramento di 11,6 milioni di euro del risultato netto consolidato, passato a un dato positivo per 2,0 milioni di euro rispetto alla perdita netta di 9,6 milioni del primo trimestre 2016, per il riequilibrio della struttura finanziaria perfezionato nel corso del 2016 e per la significativa e diversa incidenza nei due periodi di poste di gestione non caratteristica;
  • il miglioramento di 3,0 milioni di euro della posizione finanziaria netta, passata da -6,5 milioni di euro a fine esercizio 2016 a -3,5 milioni al 31 marzo 2017.

Andamento della gestione del Gruppo Prelios al 31 marzo 2017

Il Gruppo Prelios ha registrato ricavi consolidati pari a 16,2 milioni di euro, in crescita del 4% rispetto a ricavi per 15,6 milioni di euro al 31 marzo 2016. L’aumento dei ricavi riflette la migliore performance delle attività di Alternative Asset Management[2] e dei servizi immobiliari (Real Estate Services[3]) in Italia.

L’EBIT consolidato risulta pari a -0,7 milioni di euro, in netto miglioramento rispetto al dato consuntivato nel corso del primo trimestre 2016 – negativo per 2,0 milioni di eurograzie ai maggiori volumi d’affari, nonché al recupero di marginalità delle Società operative e in particolare dell’Alternative Asset Management, nonché al costante processo di contenimento dei costi centrali.

Il risultato delle società operative del Gruppo e quindi non inclusivo delle spese generali e amministrative (G&A-Holding), è positivo per 0,7 milioni di euro (ROS pari al 4.4%) e in miglioramento rispetto al sostanziale break even consuntivato al 31 marzo 2016 (0,2 milioni di euro, ROS pari a 0.2%).

Il risultato netto di competenza del Gruppo al 31 marzo 2017 è positivo per 2,0 milioni di euro a fronte della perdita netta di 9,6 milioni di euro consuntivata nel corso del primo trimestre 2016.

Tale miglioramento, pari a 11,6 milioni di euro, è riconducibile sia all’andamento positivo della gestione ordinaria (+1,3 milioni di euro) sia, in larga parte, a poste di gestione non caratteristica che hanno inciso, in maniera differenziale nei due periodi, per complessivi 10,3 milioni di euro. In particolare, nel primo trimestre 2016, erano state contabilizzate componenti one-off negative cumulate pari a circa 6 milioni di euro legate all’operazione straordinaria di spin-off ed alla razionalizzazione organizzativa del Gruppo; mentre nel primo trimestre 2017 sono state registrate componenti one-off positive per circa 4,0 milioni di euro riconducibili principalmente a un indennizzo assicurativo.

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2017 risulta pari a -3,5 milioni di euro, in miglioramento rispetto a -6,5 milioni di euro al 31 dicembre 2016. La variazione positiva, pari a 3,0 milioni di euro, è riconducibile principalmente al flusso generato dall’attività caratteristica pari a 1,9 milioni di euro e a flussi non ricorrenti per 2,3 milioni di euro. Hanno, invece, inciso negativamente la gestione finanziaria, fiscale e la variazione del capitale circolante netto.

Il patrimonio netto consolidato di competenza è positivo per 92,9 milioni di euro a fronte di 91,0 milioni al 31 dicembre 2016. La variazione di 1,9 milioni di euro è da ricondurre in buona parte al risultato di periodo.

Andamento delle attività di Alternative Asset Management

Le attività di Alternative Asset Management, grazie ai risultati raggiunti da Prelios SGR e Prelios Credit Servicing, hanno registrato complessivamente ricavi per 6,1 milioni di euro, in crescita del 9% rispetto al dato di 5,6 milioni di euro consuntivato al 31 marzo 2016. Il risultato della gestione è positivo per 1,0 milioni di euro, rispetto al valore positivo per 0,2 milioni di euro del primo trimestre 2016.

In particolare, Prelios SGR al 31 marzo 2017, gestisce complessivamente 33 Fondi di Investimento Alternativi (FIA) e tra questi 1 quotato, oltre a contratti di gestione del processo di dismissione di 3 portafogli immobiliari. I ricavi, rappresentati sostanzialmente da commissioni di gestione, sono stati pari nel trimestre a 4,3 milioni di euro in aumento (+8%) rispetto al dato consuntivato al 31 marzo 2016. Il risultato della gestione è pari a 1,6 milioni di euro, in crescita rispetto a 1,0 milioni di euro del primo trimestre 2016 grazie all’incremento dei ricavi derivanti da nuove iniziative e al continuo processo di contenimento dei costi.

In merito all’attività di sviluppo di nuove iniziative Prelios SGR, che gestisce complessivamente un patrimonio di circa 4,0 miliardi di euro, ha costituito nel periodo in questione due nuovi FIA:

  • Fondo Areef 1 Italy Reif, che opera secondo una politica di investimento focalizzata su immobili a prevalente destinazione d’uso terziaria e di profilo core plus-value added, con l’obiettivo di attuare strategie di asset management volte a cogliere le opportunità di valorizzazione per trasformare gli asset immobiliari in prime building – in particolare, in data 31 marzo, il fondo ha perfezionato l'acquisizione dal Fondo Cloe, fondo immobiliare riservato chiuso gestito da Prelios SGR, di un portafoglio di sei immobili a prevalente destinazione uffici;
  • Fondo Estia Social Housing, che ha avviato la propria operatività nel mese di gennaio 2017, destinato a realizzare iniziative di social housing prevalentemente nel centro Italia. Nel corso del primo trimestre 2017, Prelios SGR ha ricevuto un nuovo incarico per la gestione del processo di valorizzazione di un portafoglio di proprietà di un fondo pensionistico del valore di circa 0,2 miliardi di euro.

Sono, inoltre, continuate le attività di incremento delle masse gestite attraverso i fondi già in gestione con l’acquisizione, l’apporto e lo sviluppo di nuovi immobili in sostituzione degli asset dei fondi giunti al termine del loro ciclo di vita.

Prelios Credit Servicing nel primo trimestre 2017 ha consuntivato un fatturato pari a 1,8 milioni di euro a fronte dei 1,6 milioni di euro del corrispondente periodo del 2016. Il risultato della gestione ordinaria consuntivato nel corso del primo trimestre 2017 è negativo per 0,6 milioni di euro, in lieve miglioramento rispetto al primo trimestre 2016 (-0,8 milioni di euro). Il primo trimestre del 2017 ha visto la Società impegnata (i) nella messa a regime della gestione dei portafogli acquisiti nel 2016 e nel presidio della gestione dei portafogli acquisiti negli anni precedenti, sia nel ruolo di special servicer che di master servicer (ii) in due importanti due diligence volte alla selezione di portafogli da parte di due importanti banche italiane per la realizzazione di due operazioni di cartolarizzazione pubblica nell’ambito del meccanismo di garanzia delle cartolarizzazioni delle sofferenze italiane (Gacs) e con un valore nominale complessivo dei due portafogli pari a oltre 1,5 miliardi di euro, (iii) nelle attività di due diligence e supporto nell’acquisizione di pacchetti di crediti prevalentemente secured da parte di importanti investitori internazionali e (iii) nella gestione stragiudiziale di un portafoglio secured di una primaria banca italiana.

In particolare, Prelios Credit Servicing ha assistito diversi investitori internazionali in processi competitivi nell’ambito di operazioni di cartolarizzazione ex lege n. 130/99 di portafogli di crediti aventi un’esposizione complessiva di oltre 5,7 miliardi di euro. Inoltre, la Società ha continuato a presidiare il processo competitivo finalizzato all’individuazione di servicer per portafogli di crediti in sofferenza, tra cui spicca, per rilevanza strategica, quello avente a oggetto l’affidamento dei servizi di supporto alle attività di investimento in portafogli NPL effettuate dal Fondo Atlante. Infine, grazie alla controllata SIB S.r.l., la Società continua ad avere un ruolo attivo nella valorizzazione e dismissione del patrimonio immobiliare di una importante Cassa di Assistenza Previdenziale. A febbraio 2017, la Società ha ricevuto la conferma del rating da parte dell’agenzia Standard & Poor’s “Above Average” come Special and Master Servicer. Si ricorda infine che la Società a giugno 2016 aveva avuto l’upgrade da parte dell’agenzia Fitch (nuovo rating pari a Rss2+/Css2+).

Andamento delle attività di Real Estate Services

Le attività di servizi immobiliari Real Estate Services (italiani ed esteri) hanno registrato complessivamente ricavi per circa 10,2 milioni di euro, in crescita del 3% rispetto ai 9,9 milioni di euro del primo trimestre 2016. Il risultato della gestione è negativo per 0,3 milioni di euro rispetto al valore di break even consuntivato al 31 marzo 2016.

Prelios Integra S.p.A. ha consuntivato al 31 marzo 2017 ricavi per 4,6 milioni di euro, in crescita rispetto ai 4,2 milioni di euro del primo trimestre 2016. Il risultato della gestione è positivo per 0,2 milioni di euro, in linea con il dato al 31 marzo 2016, pari 0,3 milioni di euro. La Società ha continuato a gestire un patrimonio immobiliare equivalente a oltre 38.000 contratti di locazione; ha assistito diversi clienti nell’ambito di processi di dismissione e/o valorizzazione e valutazione di immobili e ha proseguito nel consolidamento del settore tecnico-professionale verso clienti terzi.

Prelios Integra ha inoltre acquisito, nei primi tre mesi del 2017, nuovi incarichi tramite la partecipazione a diverse gare, pubbliche o private, e/o la formulazione di offerte dirette. Ha, infine, ampliato il proprio track record aggiudicandosi la gara a inviti per i servizi di ingegneria presso la sede TIM a Roma in via Santa Maria. Inoltre, con il cliente FCA Partecipazioni S.p.A., sono state, ulteriormente, svolte attività di due diligence tecnica sui loro immobili ubicati in Germania e Austria.

Prelios Agency S.p.A. nel primo trimestre del 2017 ha consuntivato ricavi per 0,8 milioni di euro, rispetto a 0,7 milioni di euro nel primo trimestre 2016. I volumi intermediati dalla Società si attestano su un valore pari a 19 milioni di euro (di cui 5,4 milioni di euro verso clienti terzi), a fronte di 47,2 milioni di euro del primo trimestre 2016. Il risultato della gestione risulta a break even, rispetto a un valore negativo per 0,1 milioni di euro consuntivato al 31 marzo 2016, in virtù di un diverso mix fatturato (con più alta marginalità) e del contenimento dei costi di struttura. La Società nel corso del primo trimestre 2017 ha acquisito nuovi mandati e rinnovato accordi di commercializzazione per circa 534 milioni di euro, nonché nuovi importanti incarichi per la locazione di circa 46.000 mq e canoni pari a circa 8,3 milioni di euro e un incarico di ricerca di 5.000 mq di uffici in locazione. Al 31 marzo 2017, il portafoglio di mandati di vendita ammonta a circa 1,9 miliardi di euro, a fronte di 0,9 miliardi di euro del primo trimestre 2016.

Prelios Valuations S.p.A. ha consuntivato al 31 marzo 2017 ricavi per 2,2 milioni di euro, rispetto a 2,3 milioni di euro del primo trimestre 2016. Il risultato della gestione è positivo e pari a 0,3 milioni di euro, al pari del corrispondente periodo del 2016. Nell’ambito delle attività di valutazione immobiliare per le banche ai fini della concessione di mutui ipotecari, Prelios Valuations ha visto una crescita dei volumi sulla quasi totalità dei clienti in essere, trainata da uno scenario di tassi di interesse ancora ai minimi storici e maggiore competitività tra gli istituti di credito. Si segnala, inoltre, che sono in corso offerte e trattative con istituti bancari e fondi di investimento volte al conferimento di nuovi incarichi che porterebbero l’implementazione di un numero di perizie, per il 2017, pari a ulteriori 15.000 pratiche. Si ricorda che nel corso del 2016 la Società ha avviato l’offerta di servizi studiati appositamente per le banche, volti a soddisfare le richieste formulate principalmente dalla BCE e dalla Banca d’Italia: tra questi, si segnalano il servizio di Loan Tape Leverage per le attività di Data Quality e Data Gathering per informazioni di dettaglio sulle esposizioni in sofferenza. Nel contesto di sempre più ampie attività di cessione di portafogli di NPL da parte di gruppi bancari nazionali, Prelios Valuations si conferma, come già avvenuto nel 2016, come primario advisor operante a favore di investitori internazionali di settore e, già nel primo trimestre 2017, le valutazioni immobiliari di posizioni NPL lavorate hanno superato le 7000 unità.

Prelios Germania e Prelios Polonia: i ricavi di Prelios in Germania sono pari a 2,5 milioni di euro, in lieve ribasso rispetto al dato consuntivato al 31 marzo 2016, pari a 2,6 milioni di euro. Il risultato della gestione è negativo per 0,8 milioni di euro, a fronte di un valore negativo di 0,4 milioni dell’esercizio precedente, a causa, in particolare, dei costi della struttura di Francoforte propedeutica all’avvio del nuovo fondo “Prelios German Retail Property Fund”, che consentirà, a tendere, anche alle attività in Germania, la focalizzazione del business nell’Alternative Asset Management. Il Fondo, destinato a investitori istituzionali internazionali, si concentrerà sulla gestione di centri commerciali, grandi magazzini e immobili retail a Berlino e in altre città tedesche occidentali. L'approvazione, da parte delle autorità di regolamentazione finanziaria del Lussemburgo, è avvenuta a luglio 2016. L’obiettivo sarà quello di investire in proprietà ad alto potenziale, ma underperforming, con necessità di riposizionamento. La Società, inoltre, sta attualmente sviluppando e commercializzando uno shopping center nel cuore di Husum, e, una volta completatolo, sarà responsabile della gestione della struttura stessa: si è già assicurata contratti di affitto con tre noti tenants. Con riferimento alle attività svolte in Polonia, il risultato della gestione è in break even, sostanzialmente come nel primo trimestre 2016 (0,1 milioni di euro).

* * *

Eventi successivi al 31 marzo 2017

In data 13 aprile 2017 si è riunito il Consiglio di Amministrazione che ha preso atto che Prelios S.p.A. ha ricevuto, nei giorni precedenti, per il tramite dell’advisor Mediobanca, alcune non binding offers (offerte non vincolanti) relative a possibili partnership aventi per oggetto le attività di fund management in Italia (Prelios Società di Gestione del Risparmio S.p.A.). Si ricorda, infatti, che, come già reso noto al mercato nel corso del 2016, Prelios S.p.A. ha deliberato un percorso finalizzato a realizzare possibili operazioni di partnership per le attività di fund management, nonché di valorizzazione delle attività in Germania, che potranno essere definite solo in esito al processo competitivo avviato.

Sempre in data 13 aprile, il Consiglio di Amministrazione di Prelios S.p.A. ha cooptato – ai sensi dell’art. 2386 del codice civile – Cesare Ferrero quale Amministratore della Società, in sostituzione di Andrea Mangoni che aveva in precedenza rassegnato le proprie dimissioni. Cesare Ferrero è stato, altresì, individuato quale “Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi”, con l’attribuzione dei compiti e responsabilità all’uopo espressamente previsti dal Codice di Autodisciplina delle società quotate promosso da Borsa Italiana cui Prelios S.p.A. ha aderito, qualificandolo – per l’effetto dell’incarico ricevuto – Amministratore esecutivo della Società.

In data 27 aprile 2017, il Consiglio di Amministrazione ha approvato il Budget 2017, nonché le linee guida “qualitative” per la definizione del Piano 2017-2019 di Gruppo (già approvato dalle singole business unit del Gruppo). L’incremento dei ricavi e la crescita della redditività costituiranno peraltro il focus strategico del Piano Industriale 2017-2019 che sarà definito e approvato nella seconda metà dell’esercizio alla luce dell’evoluzione dei processi competitivi avviati in merito alle possibili operazioni di partnership per le attività di Fund Management in Italia e di valorizzazione delle attività in Germania, come già reso noto al mercato.

Sempre in data 27 aprile 2017, il Consiglio di Amministrazione ha altresì esaminato le non binding offers (offerte non vincolanti) relative a possibili partnership aventi per oggetto le attività di Fund Management in Italia (Prelios SGR) ricevute tramite l’advisor Mediobanca. Il Consiglio ha deliberato di proseguire con diversi primari operatori di elevato standing, italiani ed esteri, le attività di approfondimento e valutazione relative alla struttura di un’eventuale operazione di partnership, caratterizzata da finalità di aggregazione e crescita, con l’obiettivo di giungere alla formulazione di binding offers (offerte vincolanti) da ricevere entro il prossimo mese di giugno.

Con riferimento alla possibile valorizzazione delle attività tedesche, che – a seguito delle analisi a oggi effettuate – prevede la loro eventuale cessione a terzi, la Società è in attesa di ricevere a breve le non binding offers.

Nel mese di aprile 2017 il Gruppo Prelios ha istituito la funzione Group Market Research, centralizzando in un unico dipartimento le attività di ricerca e analisi di tutti gli aspetti del mercato immobiliare e del credito deteriorato, a supporto delle attività di business development.

Si ricorda infine, come già comunicato, che in data 31 maggio 2017 si terrà l’Assemblea degli Azionisti il cui Ordine del giorno prevede:

  1. Bilancio al 31 dicembre 2016. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
  2. Nomina di un Amministratore. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
  3. Conferimento dell’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2017-2025 e determinazione dei relativi corrispettivi. Deliberazioni inerenti e conseguenti.
  4. Relazione sulla Remunerazione: consultazione sulla Politica in materia di Remunerazione.

* * *

Evoluzione prevedibile della gestione

Il Gruppo Prelios, a valle della completata ristrutturazione, considera il 2017 come l’anno dedicato alla focalizzazione della propria offerta di servizi con l’obiettivo di raggiungere il migliore posizionamento strategico all’interno del mercato di riferimento. Proprio in considerazione dell’evolversi migliorativo del mercato, coerentemente con le attese di sviluppo incluse nel Budget 2017 e nei piani 2017-2019 delle proprie business unit, Prelios S.p.A. ha individuato e sta attuando una serie di interventi e iniziative con l’obiettivo di concretizzare lo sforzo commerciale e le opportunità generate già nel corso del 2016, in virtù delle elevate competenze che la società ha dimostrato di poter esprimere.

* * *

Nella seduta odierna, il Consiglio di Amministrazione – anche in considerazione delle attuali procedure competitive in corso e riguardanti Prelios SGR e le attività tedesche del Gruppo, già comunicate al mercato – con l’occasione ha deliberato di estendere il mandato a Mediobanca quale advisor finanziario del Gruppo, nel più ampio processo di crescita dello stesso, con riguardo a eventuali attività di integrazione e/o miglior valorizzazione.

* * *

Il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2017 verrà messo a disposizione del pubblico nella giornata di domani 12 maggio 2017 presso la sede della Società in Milano, Viale Piero e Alberto Pirelli n. 27, e pubblicato sul sito internet della Società www.prelios.com (sezione Investors). Il documento sarà, altresì, disponibile presso Borsa Italiana S.p.A. e il meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarket Storage (www.emarketstorage.com).

* * *

Il Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di Prelios S.p.A., Ing. Sergio Cavallino, attesta – ai sensi dell’art. 154-bis, comma 2, del Testo Unico della Finanza (D. Lgs. 58/1998) – che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili della Società.

 

[1] Per EBIT consolidato si intende il valore composto dal risultato operativo – inclusivo delle spese generali e amministrative (G&A Holding) e rettificato degli oneri di ristrutturazione – e dal risultato da partecipazioni afferenti le società operative attive nell’Alternative Asset Management e nei Real Estate Services.

[2] Attività di asset & fund management effettuata dalla società controllata Prelios Società di Gestione del Risparmio S.p.A. e attività nel settore dei non performing loans effettuata dalla società controllata Prelios Credit Servicing S.p.A.

[3] Servizi immobiliari specialistici sviluppati da Prelios Integra S.p.A., che offre servizi di property e servizi tecnici immobiliari, nonché servizi di intermediazione e valutazione svolti, rispettivamente, da Prelios Agency S.p.A. e Prelios Valuations & e-Services S.p.A.