Policy di Investimento Responsabile

Prelios SGR è consapevole della propria responsabilità di contribuire allo sviluppo sostenibile e gestisce coerentemente gli aspetti ambientali e sociali negli investimenti, nonché nella gestione nella gestione del proprio impatto diretto.

Prelios SGR ritiene che una sana gestione ambientale sia una buona pratica commerciale per la Società stessa, in rapporto ai propri investitori, clienti e consulenti/fornitori.

La responsabilità, la sostenibilità, e l'integrità delle azioni di valorizzazione poste in essere dalla Società sono elementi fondamentali nel processo di creazione di valore. In tale ambito la Società ritiene che questi aspetti debbano essere considerati, insieme alle tradizionali misure finanziarie, per fornire una visione più completa del valore, del rischio e del potenziale di rendimento degli investimenti. La promozione di tali principi contribuisce, inoltre a ridurre i rischi e ad accrescere il valore degli investimenti per il perseguimento di performance sostenibili nel tempo.

L'integrazione dei criteri ESG nella strategia può generare profitti sostenibili nel tempo e, di conseguenza, generare una solida prospettiva di creazione di valore per tutti gli stakeholder. Ciò consente anche una gestione più efficiente dei rischi, finanziari, ambientali e sociali che possono incidere negativamente sulla creazione di valore ei singoli investimenti.

La Società si impegna a supportare i "Sustainable Development Goals", promossi dall’Onu e aderisce ai principi e alle linee guida definite per gli investimenti responsabili dalle Nazioni Unite-Principles for Responsible Investments (PRI).

PRI

SDG's

La Policy di Invetimento Responsible di Prelios SGR è redatta in conformità al Regolamento 2019/2088 (SFDR), art.3, e ha lo scopo di illustrare le metodologie di selezione e monitoraggio adottate dalla Società al fine di integrare l'analisi dei rischi di sostenibilità nell'ambito del processo di investimento relativo ai servizi di gestione dei FIA.

La responsabilità ambientale

La responsabilità ambientale riguarda l'impatto che la Società ha sui sistemi naturali viventi e non viventi, compresi gli ecosistemi. Nell'ambito di questa responsabilità rientra il monitoraggio degli input ambientali (come materiali, energia, acqua) e degli output (come emissioni, effluenti, rifiuti) nonché delle prestazioni relative alla biodiversità, alla conformità ambientale, alla spesa ambientale e all'impatto di prodotti e servizi forniti.

La gestione dell'impatto ambientale è fondamentale nelle valutazioni degli investimenti realizzati e gestiti dalla Società.

Oltre a rispettare le leggi e i regolamenti ambientali applicabili, Prelios SGR mira a promuovere la consapevolezza e la conoscenza dell'ambiente e mantiene attivo il processo di miglioramento continuo della gestione e delle prestazioni ambientali, compresa la revisione degli obiettivi di prestazione ambientale a breve e lungo termine.

Impatto ambientale diretto

Riduzione dell'impronta ambientale della società

Come istituzione finanziaria, l’impatto ambientale diretto di Prelios SGR è relativamente limitato.
Tuttavia la Società ambisce a ridurre in maniera continuativa la propria impronta ambientale.

Azioni promosse

  • lavorare per ridurre l'impatto negativo diretto delle attività della società sull'ambiente;
  • essere efficiente nell'uso delle risorse e utilizzare materiali rinnovabili o riciclabili; e
  • ridurre al minimo e riciclare i rifiuti

Impatto ambientale indiretto

Decisioni di investimento e modalità di gestione degli investimenti realizzati

Il maggiore impatto che la Società, come società di gestione del risparmio, ha  sull'ambiente è indiretto, attraverso le decisioni di investimento e la modalità di gestione degli investimenti realizzati.

Azioni promosse

  • lavorare con dichiarazioni di posizione e politiche di settore, concentrandosi sulle opportunità di business sostenibili e sulla riduzione dei rischi;
  • migliorare continuamente le procedure di valutazione degli investimenti e dei rischi sviluppando ulteriormente le considerazioni ambientali e sociali;
  • cercare opportunità rispettose dell'ambiente;
  • considerare le prestazioni ambientali di fornitori e appaltatori nonché l'impatto ambientale di prodotti e servizi nel processo di approvvigionamento e;
  • coinvolgere i fornitori nell'applicazione delle policy di sostenibilità.

Focus real estate

I fattori ESG nelle strategie di investimento e reporting

Il processo di integrazione degli aspetti di sostenibilità influenza tutte le fasi di investimento

L’integrazione dei fattori ESG nel processo di investimento avviene mediante l’implementazione di:

  • la ESG due diligence check-list per individuare e gestire i rischi ESG nei singoli asset nell’ambito dell’ordinario processo di investimento. La check-list può essere integrata e/o modificata per tenere in considerazione le peculiarità di ciascun investimento, anche eventualmente mediante l’utilizzo di questionari. Gli esiti dell'analisi ESG con le eventuali possibili azioni migliorative, sono portati all’attenzione del CdA della SGR;
  • strumenti quantitativi per il calcolo e il monitoraggio della performance ESG dei prodotti, differenziati a seconda che il FIA abbia una strategia ESG esplicita o meno;
  • strumenti di risk management specifici per l’integrazione dei fattori ESG nei criteri di valutazione dei rischi dei singoli investimenti. La Società si è dotata di una metodologia interna al fine di valutare il rischio di sostenibilità per tutti i FIA gestiti che prevede il calcolo di uno scoring risk totale calcolato tenendo conto degli aspetti ambientale, sociale e di governance, in linea rispetto alla normativa di riferimento in vigore. Le analisi di Risk Management sono presentate al CdA della Società con cadenza almeno annuale.

Focus performance ESG

Per tutti i FIA la performance ESG viene valutata tramite un apposito strumento di valutazione, sviluppato internamente, basato sugli 8 indicatori e anche eventualmente mediante l’utilizzo di questionari. Per ogni indicatore viene attribuito un punteggio percentuale ponderato corrispondente al cluster di appartenenza (i.e. elevato, medio-alto, medio-basso, debole/assente). Al singolo FIA viene, quindi, assegnato uno score percentuale finale determinato dalla media dei punteggi attribuiti ai singoli indicatori.

Per i FIA con una strategia ESG esplicita vengono adottati ulteriori criteri e strumenti di individuazione, implementazione e monitoraggio specifici, per quanto riguarda sia obiettivi sia risultati di performance ESG.

Tali attività possono essere svolte anche mediante il supporto di Advisor appositamente incaricati.

Le attività di monitoraggio e misurazione delle performance ESG sono svolte almeno una volta all’anno e gli esiti, insieme ad una overview sulla strategia ESG implementata e sul piano di azione strategico in termini di sostenibilità, sono sottoposti al CdA della SGR, e eventualmente agli Investitori, ove previsto, secondo le modalità contenute dai relativi Regolamenti di Gestione/Statuti.

Misurazione impatto ESG

Prelios SGR effettua una misurazione dell’impatto dei propri investimenti attraverso uno strumento proprietario di analisi che utilizza i seguenti criteri ESG

8 criteri di valutazione ESG

8 criteri di valutazione ESG

Governance del processo di investimento responsabile


Ogni responsabile di funzione e/o di struttura è responsabile dell'attuazione coerente delle linee guida nello svolgimento delle attività

Amministratore Delegato

L’AD attua le politiche aziendali in materia di sostenibilità e di quelle del sistema di gestione dei rischi, con particolare riferimento all’attuazione delle politiche di gestione dei FIA in conformità alle strategie e ai piani approvati dal CdA della Società.

Chief Sustainability Officer (CSO)

Nominato dal CdA e a diretto riporto dell’AD, è responsabile del processo di integrazione dei principi di sostenibilità con riferimento alla Società ed i FIA gestiti, propone le strategie ESG anche nella strutturazione dei prodotti e predispone l’action plan di implementazione delle decisioni strategiche. 

Fund Management (FM)

  • Con il supporto del CSO individua gli obiettivi ESG degli investimenti dei FIA gestiti
  • ed è responsabile dell’implementazione delle relative strategie e del monitoraggio dei risultati raggiunti a livello di FIA

Asset Management (AM)

Supporta la struttura di Fund Management nell’identificazione e nel monitoraggio delle principali leve ESG per gli attivi gestiti

Funzione Risk Management

Ha sviluppato una metodologia per l’analisi dei Rischi di Sostenibilità relativi ai FIA in gestione. Le analisi di Risk Management sono presentate al CdA della Società con cadenza almeno annuale

Comitato Sustainable Finance (CSF)

Nominato dal CdA, ha funzioni consultive e propositive nei confronti del CdA e dell’AD, nell’analisi e integrazione delle tematiche ESG nei processi decisionali della Società. In particolare:

  • esprime pareri sulle proposte formulate dal CSO aventi a oggetto con riguardo strategie ESG nella strutturazione dei prodotti, e adeguamenti ai processi e/o alle procedure aziendali in conformità alla normativa ESG e la best practice;
  • analizza il report ESG e propone eventuali integrazioni e/o modifiche riguardanti le performance dei FIA con focus sugli aspetti di tipo ambientale;
  • esprime pareri e raccomandazioni in merito all’action plan della sostenibilità, e in merito all’adozione di decisioni strategiche in ambito ESG, monitorando lo sviluppo delle priorità di sostenibilità, anche con riferimento alla selezione e gestione degli investimenti, con valutazioni degli impatti dei rischi di sostenibilità, in coordinamento con la funzione di Risk Management.

Engagement e stewardship

La Società promuove attivamente politiche di engagement volte a sensibilizzare tutti gli stakeholders rispetto ai temi legati alla sostenibilità

Engagement cloud

La Società promuove attivamente sia internamente sia esternamente politiche di engagement volte a sensibilizzare gli stakeholders rispetto ai temi legati alla sostenibilità, con il fine di influenzare positivamente i comportamenti e aumentare il grado di trasparenza del proprio contesto di riferimento.

In particolare, la Società, consapevole della sua posizione di “prime contractor”, adotta azioni volte ad incoraggiare i fornitori, i conduttori e le altre controparti dei FIA, ad adottare a loro volta un approccio ESG.

In particolare, è richiesta l’adozione da parte dei fornitori della clausola inerente la Corporate Social Responsibility.

Infine, la Società partecipa attivamente ad iniziative in ambito di CSR e ESG promosse dall’industria di appartenenza al fine di contribuire alla diffusione ed al consolidamento di pratiche sostenibili in tutti gli ambiti in cui opera.