Prelios Valuations per la seconda volta partner della terza edizione del Convegno Nazionale E-Valuations “Valutazioni immobiliari. Cultura e mercato del real estate”

09 Ott 2018

Anche quest’anno Prelios Valuations – uno dei principali operatori italiani di valutazione immobiliare, che fornisce servizi professionali ad alto contenuto tecnologico e di innovazione – parteciperà in qualità di partner alla terza edizione del Convegno nazionale organizzato da E-Valuations “Valutazioni immobiliari. Cultura e mercato del real estate”.

L’incontro, in programma il 12 ottobre 2018 alla Camera di Commercio di Mantova, si conferma quale appuntamento di riferimento per i professionisti delle valutazioni immobiliari in Italia. Lo dimostra anche la partnership con Prelios Valuations, società facente parte del Gruppo Prelios, uno dei principali Gruppi attivi in Italia ed Europa nell’alternative asset management e nei servizi immobiliari specialistici.

“Siamo orgogliosi della collaborazione con Prelios Valuations – afferma Sandro Ghirardini, Segretario Generale di E-Valuations -. Questa partnership rafforza la credibilità del nostro Convegno ed è la riprova dell’elevato standing che hanno raggiunto i nostri eventi. Siamo certi che questa partecipazione sarà fonte di nuovi spunti di lavoro e collaborazioni future”.

Tra i relatori che si alterneranno nella mattinata di lavori, sarà presente Alessandro Pellegrini, Head of Loan Services Milano di Prelios Valuations. La sua relazione entrerà nel vivo del tema delle nuove tecnologie che farà da filo conduttore al Convegno, con un intervento su “Il ruolo delle società di valutazione e le tecnologie nell’era della Circolare 285” approfondirà il processo di selezione, l’organizzazione sul territorio e i software gestionali a sostegno dell’attività in essere nonché le tecnologie innovative a supporto del processo peritale e le relative opportunità per i valutatori. “Prelios Valuations, attraverso la collaborazione di oltre 800 valutatori professionisti qualificati, coniuga l’expertise di chi è presente sul territorio con un approccio “data driven” basato sull’utilizzo di Big Data socio-demografici che supportano valutazioni accurate dell’immobile oggetto di stima, siano essi in uno stato performing o in sofferenza” – ha commentato Alessandro Pellegrini - Oggi più che mai è molto importante l’utilizzo dei big data nel contesto valutativo, informazioni concrete e misurabili che possano anticipare le future evoluzioni del mercato. Inoltre, per noi il valutatore immobiliare sul territorio è una fonte preziosa di informazioni e una guida attendibile in merito all’andamento del settore immobiliare”.