FICO Eataly World: Starhotels e Fondo PAI (Prelios SGR) siglano l’accordo quadro per il contratto di locazione del nuovo hotel

06 Ago 2018

Il Comparto A del Fondo PAI-Parchi Agroalimentari Italiani, costituito e gestito da Prelios SGR, ha siglato con Starhotels un accordo quadro finalizzato alla locazione del nuovo hotel di Fico Eataly World di Bologna. 

L’accordo delinea gli impegni e la struttura dell’operazione fino alla data di completamento dell’albergo, e include il contratto di locazione che sarà formalmente sottoscritto da Starhotels alla consegna dell’immobile, prevista indicativamente per il mese di dicembre 2019.

Il nuovo hotel, destinato ad arricchire l’offerta del Parco Agroalimentare FICO Eataly World, è un 4 Stelle Superior che nascerà dall’attento recupero strutturale e funzionale dell’ex Mercato Florovivaistico di Bologna. E’ stato progettato dallo studio di architettura Iosa Ghini Associati in un’ottica di totale ecosostenibilità, per quanto riguarda sia la struttura sia gli interni.

Il nuovo sviluppo immobiliare, il cui Project Management sarà gestito da Prelios Integra, avrà una superficie complessiva di circa 11.000 mq e ospiterà circa 200 camere, aree di servizio, meeting e conference rooms, area colazioni e caffetteria, reception, uffici, tre piscine, fitness center e SPA.

Andrea Cornetti, Direttore Generale di Prelios SGR – società di gestione del risparmio immobiliare del Gruppo Prelios – ha affermato: “Grazie a questo accordo l’offerta del Parco FICO Eataly World si arricchisce e completa in misura determinante. Una volta terminato, e gestito da Starhotels che è un punto di riferimento in Italia nel settore degli hotel, sia per il segmento upscale sia per quello upper upscale & luxury, l’hotel di FICO aumenterà la capacità di attrazione dei flussi turistici italiani e internazionali. Questo andrà a beneficio dell’intero Parco agroalimentare e della città di Bologna che negli ultimi mesi hanno registrato recensioni estremamente positive da parte di prestigiose testate internazionali, dal New York Times a Forbes”.

Elisabetta Fabri, Presidente e AD di Starhotels S.p.A., ha commentato: “Siamo molto soddisfatti di questo accordo all’insegna dell’eccellenza, per quanto riguarda sia l’ospitalità, sia la valorizzazione della cultura enogastronomica e dell’autentico Made in Italy di cui desideriamo essere attivi promotori grazie soprattutto al consolidamento della nostra collaborazione con Eataly. Il nuovo hotel sarà realizzato seguendo i principi della eco-sostenibilità, che rappresenta da sempre un valore molto importante del nostro Gruppo e che trova la sua massima espressione nel nostro concept Starhotels E.c.ho. (Ecological contemporary hotel). Siamo sicuri che l'hotel diventerà un punto di riferimento importante per lo sviluppo di FICO Eataly World. Lavoreremo insieme per creare valore, facendo leva anche sulla presenza nel Parco di un centro congressi con capienza fino a mille persone che lo differenzia e qualifica ulteriormente”. 

Per l’operazione il Fondo PAI-Parchi Agroalimentari Italiani si è avvalso della consulenza legale dello Studio Legale Bonelli Erede e di Jones Lang LaSalle S.p.A. che ha agito in qualità di advisor per la parte relativa alla selezione del gestore e per gli aspetti commerciali dell’accordo.